LE PAROLE DEL MISTER

Corini: «Manchester è una grande
opportunità da sfruttare»

Corini: «Manchester è una grande opportunità da sfruttare»



 

Eugenio Corini ha rilasciato una conferenza stampa dal ritiro dell'Etihad Campus di Manchester, parlando dell'esperienza, del futuro (con un parallelismo con il Palermo dello scorso anno) e di un progetto a medio-lungo termine da costruire però nel quotidiano. Queste le sue dichiarazioni:

 

 

"È una grande opportunità lavorativa, l'ho detto anche nella conferenza che precedeva Frosinone. Ringraziamo il City Group per questa splendida opportunità. Abbiamo la possibilità di lavorare bene in strutture bellissime con dei campi veramente straordinari e dunque stiamo cercando di sfruttarla al meglio per lavorare con intensità e portare avanti il nostro percorso per conoscerci meglio in questo tempo che passeremo insieme".

 

IL CITY GROUP E IL PALERMO
"Siamo stati accolti bene da tutti i responsabili, anche il direttore generale Soriano che è venuto a vederci in allenamento, ha voluto conoscermi e dimostra quanto il City Group tenga al Palermo, dai livelli più alti, ed è una garanzia per tutti i nostri tifosi".

 

 

UNA SINERGIA CHE DARÀ UNA GRANDE MANO
"Penso che a Palermo abbiamo tantissime risorse dal punto di vista professionale e che il contesto in cui lavoriamo non sia l'optimum ma c'è la volontà di farlo rendere al meglio. Di conseguenza, tante cose che qui abbiamo visto dal punto di vista prettamente strutturale e organizzativo ci potranno servire per costruire la nostra casa al meglio possibile. Abbiamo chi può insegnarci qualcosa e a Palermo abbiamo professionalità adeguate. Quindi, la connessione può creare qualcosa di molto bello".

 

IL PALERMO, IL PASSATO E IL FUTURO. SE VUOI PUOI FARLO
"Spesso il presidente racconta a me che la vivevo da fuori dov'era il Palermo il 30 di marzo con le difficoltà che sta vivendo e dove si è trovato due mesi dopo. Questo è un grande insegnamento, perché in generale nella vita puoi fare di tutto. Noi oggi, qui, costruiamo quotidianamente il nostro futuro e il nostro stimolo è quello di una crescita continua. Quella parte che non riusciamo ancora a fare la dobbiamo trovare attraverso lo spirito. Se ripenso alla partita delicatissima col Genoa e rivedo lo spirito messo in campo, poi la gente ti aiuta, ti spinge anche riconoscendo qualche difficoltà.

 

Ho rivisto lo stesso atteggiamento a Frosinone e mi è dispiaciuto non avere raccolto nemmeno un punto, però nelle virgole non siamo stati bravi a portare un punto. Attraverso questo percorso, noi dobbiamo implementarlo. È un progetto medio-lungo ma si costruisce nel quotidiano e se nel quotidiano non ricerco lo spunto di miglioramento, non possiamo neanche pensare a uno sviluppo a medio-lungo termine. Anche nei momenti difficili possiamo risorgere e il Palermo dell'anno scorso lo dimostra grazie a un filotto straordinario che lo ha riportato in Serie B".





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *