Corini: "Abbiamo buttato il cuore oltre l'ostacolo, giovedì gara fondamentale"




Dopo la clamorosa vittoria per 4-3 del Palermo sul campo del Genoa, ha parlato Eugenio Corini, allenatore dei rosanero, in mixed zone dello stadio Marassi di Genova. "Ci sono momenti nella vita in cui si deve essere prima uomini che professionisti e i miei giocatori l'hanno capito. A parte i primi dieci minuti da incubo, dove sono riaffiorate tutte le paure di questi ragazzi, la squadra si è comportata benissimo tenendo sempre le distanze e avendo sempre la giusta voglia prima di pareggiare, poi di vincerla. Ho cercato sempre di motivarli, ma ci serviva fare punti per credere in ciò che facciamo, la risposta di oggi è stata importantissima, abbiamo buttato il cuore oltre l'ostacolo. Questa vittoria ci dà un po' di ossigeno per preparare un match fondamentale contro il Pescara. Diamanti? Si deve pensare a un equilibrio di squadra innanzitutto, Alessandro può partire dall'inizio, ma anche subentrare, la scelta spetta all'allenatore che ha un quadro completo. Oggi i cambi hanno dato una grossa mano. I tifosi? Già nella scorsa partita erano venuti in ventimila, sicuramente ci daranno una grossa mano. Mercato? Intanto abbiamo due partite determinanti e le facciamo con quello che abbiamo, poi si vedrà. Zamparini? Se torna a crederci lui sono sicuro che se potrà fare qualcosa per la squadra lo farà con grande determinazione".






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *