CONFERENZA STAMPA

Le parole di Filippi
alla vigilia del Picerno

Le parole di Filippi alla vigilia del Picerno



Queste le dichiarazioni del tecnico rosanero Giacomo Filippi per presentare il match di domani in coppa Italia contro il Picerno:

 

PROVE TECNICHE DI CAMPIONATO E AFFRONTARE TRE NEOPROMOSSE
Certo, è un test come fosse campionato. Il Picerno negli anni si è assestata bene nel campionato, ed è rientrata immediatamente dopo vicessitudini extracampo. Lo scorso anno è andata molto bene e per noi è un impegno importante da affrontare con la determinazione giusta, come fosse campionato.

APPROCCIO DA CHIEDERE AI RAGAZZI
L'approccio deve essere come quello avuto nella fine del campionato e nel precampionato. forte e di supremazia, l'avversario ci deve rincorrere. Per fare questo serve applicazione, testa, qualità, concentrazione.

PALERMO COPERATIVA DEL GOAL SENZA BOMBER
La squadra gioca ormai con delle coordinate ben precise, lavoriamo su questi principi da mesi. E' normale che gli attaccanti nascono per il goal, ma in questo sistema di gioco abbiamo tante vie per arrivarci, ed è la cosa che chiedo sempre ai centrocampisti, agli esterni, ai difensori stessi. Devo essere sincero, è una cosa che facciamo abbastanza bene quindi aspettiamocelo spesso.

INNESTI MIRATI E ESPERIENZA
Noi dovevamo mirare soltanto a colmare qualche casella dove c'era qualche mancanza, e lo abbiamo fatto insieme alla società. Siamo coperti in tutti i ruoli però ci sono ancora 10 giorni per capire se ci serve qualcosa per migliorare

EMOZIONE E POSSIBILITA' PER FELLA E BRUNORI
Ancora non abbiamo deciso tutto, dobbiamo risolvere gli equilibri all'/

    /timo minuto. C'è tanta emozione, sia perchè è la prima e soprattutto perchè finalmente giochiamo davanti al pubblico.

    FORMAZIONE DI DOMANI E INDISPONIBILI
    Vedremo il Palermo che secondo noi è quello che ci può dare la migliore prestazione, non metteremo gente che potrebbe stare meglio tra una settimana. Lo staff sta lavorando per recuperare Accardi e Valente per la prima di campionato, hanno acciacchi delicati quindi non possiamo rischiare ricadute.

    BALLOTTAGGIO IN PORTA
    Non ho deciso ancora, entrambi si stanno allenando benissimo e danno grandi garanzie.

    CONDIZIONI DI DALL'OGLIO E CARATTERISTICHE DI GIRON
    Su Giron abbiamo lavorato sin dal primo giorno di ritiro, è abituato ad andare s/
      / fondo e crossare. Siccome ha tutto per poter essere un esterno da goal abbiamo cercato di indirizzare le sue chiusure più dentro la porta che alla bandierina, e lui si sta impegnando moltissimo. Dall'Oglio non è al 100% anche per la botta presa al sopracciglio, ma è in buone condizioni.





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *