PARLA STELLONE

«Vittoria immeritata, ma siamo
stati cinici. Ora stadio pieno»

«Vittoria immeritata, ma siamo stati cinici. Ora stadio pieno»



Il Palermo ha ottenuto una vittoria sofferta e fondamentale contro il Cittadella e si è laureato campione d'inverno in questa ultima giornata del girone di andata di Serie B. Il tecnico dei rosanero Roberto Stellone è intervenuto in mixed zone, al termine dell'incontro, per commentare la prestazione della squadra e il suo bilancio dal ritorno sulla panchina rosa:

 

LA PARTITA 

«Una vittoria sofferta contro una squadra carente di risultati ma non di prestazioni. La sconfitta con il Verona non era assolutamente meritata come secondo me per loro oggi non è meritata questa sconfitta. Bisogna dare atto e merito al Cittadella che ha fatto un ottimo primo tempo e doveva andare in vantaggio, noi siamo stati bravi e fortunati a non subire gol. Nella ripresa i primi 5-6 minuti il Cittadella è partito forte, hanno preso due pali e siamo stati anche lì bravi a saper ripartire e colpire in contropiede. Siamo stati cinici, è una vittoria che mi tengo stretto anche se la reputo una vittoria non meritata». 

 

BILANCIO

«Stiamo facendo bene, dobbiamo continuare così. Ora ci riposiamo e quando i ragazzi torneranno l'8 gennaio penseremo ad affrontare nel migliore dei modi il nuovo anno». 

 

I SEGRETI DI STELLONE

«Prima di tutto c'è una squadra forte, dei ragazzi nei quali ho visto, da quando sono arrivato massimo spirito di sacrificio ed impegno in tutti gli allenamenti poi ci sono giocatori di qualità. Oggi secondo me è la prima vittoria che facciamo non meritandola, tutte le alte in campo la squadra aveva meritato. Quando vinci anche queste partite dove stai in giornata no, perché molti giocatori oggi hanno reso meno rispetto al quelle che sono le loro qualità, e quando porti a casa partite di questo genere sono buoni segnali».

 

CONSAPEVOLEZZA

«Sono consapevole di allenare una squadra forte in una piazza importante, dove i giocatori meritano quello che stanno facendo. Il campionato di B però è lungo e le insidie ci sono sempre quindi bisogna solo pedalare».

 

CLASSIFICA

«È importante non tanto perché siamo campioni d'inverno ma perché abbiamo fatto 13 risultati utili consecutivi, la squadra è compatta e organizzata, abbiamo miglior difesa e siamo uno dei migliori attacchi, tutti dati positivi e dobbiamo cercare di continuare così».

 

TIFOSI

«Vengono quasi più fuori casa che in casa (ride ndr). Mi auguro che con la nuova proprietà e con le prestazioni che stanno facendo questi ragazzi di ritrovare, quando rigiocheremo la prima in casa il 18 contro la Salernitana, lo stadio pieno».







7 commenti

  1. Packages-Real Estate Ball Close 78 giorni fa

    @Daniele. Ma dai, non fate così. Avanti, adesso basta, c'è bisogno di voi, tornate allo stadio. Avanti, che poi vediamo, tutto si sistema, voi chi vorreste, come nuova proprietà?? AhAhAhAhAh e sto bel soggetto dà del ritardato agli altri !!! AhAhAhAhAh

  2. PinkBlack 78 giorni fa

    Che poveracci questi della Compagnia del Fumiere. Stallatico puro al 100%, prodotto da menti fertilissime e affilatissime.... wow!!!!!!!!!

  3. Aggregazione galattica lame rotanti 78 giorni fa

    Finché Zamparini sarà in salute non ci sarà una nuova proprietà, ma semmai arriveranno nuovi fondi e soci. Zamparini resta dunque, per fortuna.

  4. Daniele 79 giorni fa

    incomincio a pensare che stellone, foschi, giornalisti, e qualche poveraccio che ancora dice di andare al barbera, siano tutti ottusi. Ma lo volete capire che manco se vinciamo lo scudetto andremo allo stadio fino a quando ci sarà il friulano con i suoi attori arabi, americani, messicani e adesso inglesi. Lo può fare di prendervi per il pronos, perche ha capito che siete ritardati. Mai al barbera senza una nuova e vera proprietà.

  5. Max 79 giorni fa

    Voglio vedere quali saranno le scuse per chi continuerà a disertare lo stadio

  6. Funk 79 giorni fa

    Stellone non c'è nessuna nuovq società

  7. Aggregazione galattica lame rotanti 79 giorni fa

    I tifosi torneranno allo stadio soltanto quando ci sarà una gestione locale con un parco giocatori provinciale, senza nomi stranieri. E quando la squadra militerà finalmente tra la Serie C e i bassifondi della B.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *