INDISCREZIONI

Cessione Palermo
E Follieri ci riprovò

Cessione Palermo: e Follieri ci riprovò



 

Never back down. Dev'essere la massima di Raffaello Follieri, il finanziere pugliese che tra luglio ed ottobre dello scorso anno ha trattato l'acquisizione del Palermo calcio con Maurizio Zamparini.

L'affare, com'è noto, non andò in porto: a fine ottobre, proprio quando l'operazione sembrava in fase di definizione, Follieri annunciò il proprio ritiro dal tavolo delle trattative, ritenendo "intollerabile" l'atteggiamento di Zamparini, il quale a mezzo stampa sosteneva a più riprese di non aver ricevuto adeguate garanzie dall'imprenditore foggiano.

 

Eppure, "mai arrendersi": secondo le indiscrezioni raccolte da Rosanero Live, la scorsa settimana Follieri avrebbe preso contatti con la nuova proprietà inglese allo scopo di formulare una nuova offerta per l'acquisizione del 100% del Palermo. I soci di Sport Capital Group Investments Ltd hanno chiesto a Follieri di formalizzare la proposta d'acquisto dapprima tramite l'invio delle specifiche tramite mail, ma la risposta è stata negativa: gli inglesi avrebbero chiuso la porta a Follieri motivando il rifiuto con la volontà di guadagnare in futuro sugli investimenti in programma per il club rosanero.

Follieri ha incassato, ma pare non si sia arreso: resta alla finestra in attesa di ulteriori sviluppi dall'operazione Zamparini-Sport Capital ma esclude un suo coinvolgimento in quanto semplice investitore. La volontà precisa è quella di acquisire tutto il club rosanero per avviare "un investimento a lungo termine che metta Palermo e non solo il Palermo al centro del progetto".


IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM!






1 commento

  1. Ciaparàt 160 giorni fa

    Di uno che in carcere c'è stato veramente (e negli USA, a Loretto), francamente, proprio non mi fiderei ... Poi, magari c'è qualcuno che il Dlin-Dlin americano non lo sa tradurre e fa finta di niente ...

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *