GDS

Palermo, si va all'attacco.
In difesa c'è Palazzi

Palermo, si va all'attacco. In difesa c'è Palazzi



Il Palermo torna a giocare per trovare la prima vittoria in campionato

Contro il Catanzaro i rosa interrompono la lunga scia di rinvii e, con i primi guariti dal cluster di contagi da Coronavirus che ha colpito il club, possono riprendere il loro torneo che vede il misero bottino di un punto in quattro gare. Si torna in campo ma l'emergenza resta, per la sfida di oggi pomeriggio alle 17:30 allo stadio "Nicola Ceravolo" infatti mister Boscaglia avrà a disposizione soltanto 17 elementi e le scelte di formazione si alternano tra obblighi e sorprese. 

 

Come riporta il Giornale di Sicilia nonostante i deficit di formazione e condizione fisica l'allenatore di Gela non rinuncerà al suo 4-2-3-1 e alla votazione offensiva. Scelte obbligate davanti con Saraniti supportato da Valente a sinistra, Kanoute a destra e Rauti in mezzo, Odjer-Broh sarà la coppia di mediani mentre la sopresa più grande è l'impiego di Palazzi al centro della difesa accanto a Marconi con Crivello e Almici sulle corsie. Per il centrocampista ex Monza sarebbe la prima volta in questo inedito ruolo da difensore, soluzione che soprende soprattutto visti i recuperi di Accardi e Peretti

 

Dopo un inizio di campionato deludente e lo stop causa Coronavirus il Palermo a Catanzaro è chiamato ad una vittoria che vista la situazione varrebbe il doppio. I calabresi avranno sete di successo fra le mura amiche dopo la sconfitta per 5-1 contro la Ternana e i rosa sono chiamati ad una prova di forza che possa dare autostima in vista dell'attesissimo derby contro il Catania






1 commento

  1. Francesco 70 20 giorni fa

    Penso che se Boscaglia ha deciso di mettere Palazzi in mezzo alla difesa,e lasciando fuori Accardi e Peretti che sono difensori di ruolo,una valida motivazione ci sarà,viceversa si tratterebbe di una bocciatura non da poco.Penso che il covid abbia inciso tanto in questa scelta,sempre se confermata...

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *