SERIE C

Catania, non è finita. Decisione
del Tribunale entro le 12

Catania, non è ancora finita. Decisione del Tribunale entro le 12

 

 

Non è ancora finita la vicenda Catania. Dopo il gran polverone di ieri pomeriggio, con il decadimento dell'offerta di Benedetto Mancini per il ramo d'azienda del club (e il ricorso dello stesso Mancini), la richiesta della curatela per un contributo economico straordinario richiesto alla Lega Pro e rigettato dalla stessa Lega Pro, il finale sembrava ormai scritto. Il Catania andava verso l'estromissione dal campionato di Serie C, cosa che avrebbe portato ad uno stravolgimento della classifica perché tutte le partite giocate dagli etnei sarebbero state invalidate.

 

 

Qualcosa potrebbe però cambiare entro le 12 di stamattina. Il Tribunale dovrà infatti comunicare in mattinata la sua decisione in merito al tentativo disperato da parte della curatela e di tutta la squadra di rivolgersi ad alcuni sponsor e anche di fare sacrifici in relazione ai propri stipendi non pagati. Sarebbe un grande regalo nei confronti di una piazza, quella rossoazzurra, ferita nell'orgoglio, ma la parola definitiva spetta al Tribunale. Mancano solo poche ore.

 

 

Intanto, il Latina partirà alle 14.30 per Catania data la sfida al "Massimino" di domani pomeriggio.





5 commenti

  1. Olfatto 80 giorni fa

    Ci saranno stati magistrati in tutta Italia che devono avere schifiato i colleghi ...

  2. CLAUDIO P. 81 giorni fa

    La madrigola....gadania non c'è più con buona pace dei cugini. Anche a Voi un po' di pulizia non farà male. La verità è che del calcio agli imprenditori non gliene frega niente assolutamente....

  3. Blackmamba 81 giorni fa

    Si rimane allibiti di fronte a questa telenovela portata avanti dal tribunale. L'avere chiesto soldi poi alla lega per fare continuare il campionato a questa squadra fallita e a cui nessuno se interessato è grottesco. Ma quando si decideranno ad applicare la legge come fatto in altre situazioni simili? Classico modo per fare perdere ulteriore fiducia nella magistratura dove è evidente che ci sono figli e figliastri. VERGOGNA!

  4. Giovanni B 81 giorni fa

    Non vorrei che la legge '''NON''' fosse uguale per tutti (almeno quella sportiva). Per il Palermo a farlo scomparire dalla serie B e dai play-off non ci hanno pensato due volte (ma dobbiamo dire sempre le stesse cose?). Come adesso, in queste situazioni si avvantaggerebbero e si danneggerebbero dei clubs (purtroppo la legge è così!). Per il Palermo non si è avuta nessuna pietà e si sono solamente avvantaggiate ed hanno sghignazzato altre squadre.

  5. Robert 81 giorni fa

    Ma sta buffonata quando deve finire?? Sponsor, sacrifici, ecc. ecc. È fallito punto e basta. Le solite cose all'italiana.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *