PAGELLE

Carattere e determinazione,
il Palermo conquista la vetta

Carattere e determinazione, il Palermo conquista la vetta



Grande prova di carattere per un Palermo solido e tenace, che batte la Cremonese in rimonta per 2 a 1 e torna in testa alla classifica. I ragazzi allenati da Bruno Tedino non si sono lasciati intimidire dai giocatori della Cremonese che non hanno lesinato botte e falli cattivi spesso non sanzionati a dovere dall’arbitro.

 

Pomini: incolpevole sul gol della Cremonese, mantiene la calma nei momenti di maggiore pressione degli avversari. Al 91’ salva il risultato mettendo in angolo un tiro rasoterra insidiosissimo di Pesce. Voto 7,5

 

Struna: spostato sulla destra gioca una partita attenta e sicura impostando con disinvoltura la ripartenza per i suoi . Al 55’ è protagonista di un fallo di mano in area di rigore che l’arbitro giudica involontario. Voto 6,5

 

Bellusci:  qualche errore di troppo in fase di disimpegno, soprattutto nel primo tempo, mette in pericolo la retroguardia rosanero. Riesce tuttavia a calarsi molto bene nel clima battagliero della gara. Al 46’ dopo un intervento in scivolata su Croce rimedia da quest’ultimo una botta in faccia e resta a terra dolorante. Al minuto 88 respinge di testa il cross di Pesce servendo un assist involontario ad Almici che tira al volo e prende in pieno il palo. Voto 6

 

Szymiński: gara positiva per il difensore polacco che spesso va a coprire le sbavature dei suoi. Al 10’ chiude bene su Mokulo servito dalla sinistra da Renzetti. Al 93’ devia in calcio d’angolo un tiro pericoloso di Cavion. Voto 6,5

 

Rispoli: ottima prestazione del difensore rosanero che torna ad essere protagonista e trascinatore della sua squadra. Corre e non si risparmia, chiude bene gli spazi mettendo in difficoltà gli avversari con le sue ripartenze veloci. Al 22’ sguscia via sulla destra, Coronado lo vede e dal limite dell’area gli offre l’assist per il gol dell’1 a 1.  Al 53' cross in mezzo per Embalo che stoppa la palla e serve all’ indietro Chochev che mette la palla in rete alle spalle di Ujkani. Voto 7,5

 

Murawski: Elemento imprescindibile del centrocampo, recupera molti palloni e spezza il gioco della Cremonese. Subisce parecchi falli ma non tira mai indietro la gamba. Al 20’ trattiene per la maglia Renzetti, dalla punizione nasce il gol del vantaggio dei lombardi. Al 44’ viene atterrato da Arini che viene ammonito, guadagnando così una punizione pericolosa per il Palermo. Voto 6,5

 

Jajalo: partita molto combattuta e di sacrificio, qualche sbavatura nei passaggi, ma nel complesso davvero efficace nel neutralizzare gli attacchi forsennati della Cremonese, soprattutto sul finire della gara. Al 94’ ruba palla e costringe Renzetti al fallo, un intervento che da solo vale tutta la partita. Voto 6,5

 

Chochev: continua la striscia positiva e convincente del centrocampista bulgaro, che gara dopo gara cresce in personalità e sicurezza. Ottimi inserimenti e senso della posizione. Al 52’ realizza uno splendido gol che regala una vittoria importantissima e il primato in classifica al Palermo. Voto 7,5,

 

Embalo: Tedino lo schiera a sinistra e il calciatore guineense gioca una gara di grande generosità. Nel primo tempo non riesce ad interpretare al meglio il suo ruolo, ma cresce nella ripresa. Al 37’ su tiro di Renzetti anticipa Arini e mette la palla in fallo laterale, al 52’ ottimo stop di palla e servizio per Chochev che segna il gol del 2 a 1. Voto 6

 

Monachello: entra all’80 al posto di Embalo, la voglia di mordere il campo c’è e si vede, ma sono pochi i minuti giocati. SV

 

Coronado: non brilla come nelle prime giornate, ma riesce sempre a fare la differenza. Probabilmente gioca un po’ lontano dalla porta, ma quando può duetta molto bene con Rispoli, sacrificandosi spesso anche in copertura. Al 22’ riceve palla al limite da Nestorovski, gioco di prestigio del brasiliano che serve a Rispoli l’assist prezioso del pareggio. Al 32’ subisce un durissimo fallo da parte di Almici che viene ammonito. In calo nella ripresa, Tedino lo sostituisce al 70’ con Fiordilino. Voto 6,5

 

Fiordilino: entra molto bene in partita, non si fa intimorire dal gioco duro e falloso della Cremonese. Al 73’ ruba palla a Piccolo e fa ripartire l’azione servendo Embalo. Al 87’ su una ripartenza degli avversari chiude bene su Cavion e guadagna una punizione. Voto 6,5

 

Nestorovski: subisce diversi falli cattivi, ma mantiene i nervi saldi e tiene alta la squadra facendo salire i compagni. Si vede molto in difesa soprattutto sui calci piazzati. Al 48’ il suo tiro su punizione finisce sulla barriera. Al 59’ viene colpito al volto da Claiton, una brutta manata sull’occhio sinistro che fa temere il peggio, il macedone stringe i denti e resta in campo. Voto 6

 

Gnahoré : in campo al 92’ in sostituzione di Nestorovski. SV.

 

Tedino: gara non facile che il tecnico approccia bene con il 3-5-1-1, probabilmente il modulo più congeniale alla squadra. Ancora qualche imprecisione dei suoi sui calci piazzati. Ma sta facendo crescere il gruppo in mentalità e convinzione. Vittoria fondamentale per la classifica e per il morale. Voto 7





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *