Supermarket Palermo: il punto sulle (tante) cessioni - Forza Palermo Calcio Giornale
CALCIOMERCATO

Supermarket Palermo: il punto
sulle (tante) cessioni

Supermarket Palermo: il punto sulle (tante) cessioni



Mancata la promozione in Serie A e dunque sfumati i diritti televisivi, il Palermo deve necessariamente fare cassa. In attesa inoltre di scoprire quale sia il futuro della società rosanero, Foschi è a lavoro per piazzare i pezzi pregiati della squadra.

 

Andiamo con ordine.  Mancano gli ultimi dettagli, ma la partenza di Posavec sembra essere certa. Il giovane portiere croato, dopo quasi un’intera stagione passata in panchina, è pronto a tornare in patria per vestire la maglia dell’Hajduk Spalato. La società rosanero, tuttavia, non vorrebbe privarsi definitivamente del giovane portiere e sta infatti lavorando per il diritto di recompra. Nonostante i dissidi tra l’agente del giocatore e il patron Zamparini, Pomini dovrebbe rimanere almeno per un altro anno al Palermo.

 

Posavec all'Hajduk, opzione di recompra per i rosa

 

Difesa. Nel mirino di tantissime squadre da tempo, Andrea Rispoli potrebbe partire da un momento all’altro. Le mete per il terzino rosanero sembrerebbero essere due: Frosinone e Bologna. I ciociari hanno già avuto un incontro con l’agente del giocatore, ma la società emiliana è sempre alle porte.

Nonostante una stagione di alti e bassi, Aleesami è nel mirino di tre squadre: Torino, Frosinone e Chievo. Pista Serie A dunque per il terzino norvegese, ma non si escluderebbe anche una pista estera. Il giocatore è ricercato anche Turchia.

 

La Gumina, l'Empoli in sinergia con la Juventus: c'è l'offerta

 

Una stagione che a differenza delle altre lo ha visto tra i perni fondamentali della difesa del Palermo e che infatti lo ha portato nel mirino di diverse squadre. Struna è di fatto uno dei giocatori con cui la società rosanero potrà fare un discreto incasso. La trattativa per lo sloveno al Werder Brema è sempre più concreta.

 

Da risolvere anche il nodo Rajkovic. Il difensore è il giocatore ad ora più pagato della rosa, con 650 mila euro netti a stagione: in assenza di acquirenti sul mercato, il Palermo proverà a rimodulare il contratto del serbo con un'offerta al ribasso

 

Centrocampo. Dopo la cessione al Tolosa sfumata (il club chiedeva di abbassare il prezzo del cartellino), l’interesse per Mato Jajalo è sempre più concreto in Grecia. Il bosniaco, infatti, potrebbe lasciare la maglia rosa dopo tre stagioni per vestire quella dell’Aek Atene.

 

Ingaggi da Serie A: il Palermo e la «spending review»

 

Attacco. Una cosa è certa, il reparto con cui Foschi proverà a fare maggiori entrate è quello offensivo. Dopo una stagione in calando, Nestorovski potrebbe lasciare definitivamente il Palermo dopo appena due stagioni; Maurizio Zamparini ha parlato di sirene inglesi e turche.

Sempre più in dirittura d’arrivo la trattativa di cessione di La Gumina. Un finale di stagione che a differenza dell’attaccante macedone lo ha visto tra gli assoluti protagonisti. Dopo l’interesse della Sampdoria, il giovane palermitano sembrerebbe essere sempre più vicino all’Empoli neo promosso in Serie A.

Notizia recente è quella di Igor Coronado. Stando a quanto emerso nelle ultime ore, l’italo-brasiliano è pronto a fare le valigie per trasferirsi a Dubai e vestire la maglia dello Sharjah FC.

 

Il calciomercato durerà ancora a lungo, ma già nei prossimi giorni questi giocatori potrebbero lasciare il Palermo. Non si esclude però che alcuni di questi partano con la squadra per il ritiro a Sappada prima di salutare la Sicilia.






9 commenti

  1. Rubini 06/07/2018

    Quindi bene così, Sig.Unodeitremila. Saluti. A lei e famiglia.

  2. Unodeitremila 06/07/2018

    Egr. Rubinj, la ringrazio comunque per la non risposta. Le assicuro, pero', che e' stata piu' esaustiva di quanto lei stesso volesse. Codialmente.

  3. Rubini 06/07/2018

    I primi anni. Dybala, Vazquez, Belotti, Hernandez, Barreto, Munoz (in Serie B, con lo stadio vuoto), PRIMI ANNI? A proposito, qualcuno ricorda cosa ebbe a dire la moglie di Barreto, ai tifosi rosanero che lo contestavano per aver accettato il trasferimento alla Samp? No, non ricorda nessuno? Infatti. Memoria, dignità, PUDORE!

  4. Rubini 06/07/2018

    @unodeitremila. Mi dispiace, non so, non m’intendo di amplessi.

  5. Rubini 06/07/2018

    Pensa un po’:// cè chi cè l’ha // che neanche Frassica eppure insistono. Ulteriore esempio di completa assenza di PUDORE, di dignità, di vergogna. E pensano di insultare, usando ///autodidatta/// come offesa. Leopardi, Moravia erano autodidatti. Se sono questi i tifosi del Palermo, non resta che rassegnarsi. D’altronde sono gli stessi che hanno esultato per la vittoria del Frosinone, che pronosticarono il Bari promosso e all’inizio Avellino e Salernitana più forti del Palermo. Nulla di nulla, vuoto assoluto. Palermo addio.

  6. Unodeitremila 06/07/2018

    In risposta al Sigor Rubini. Non c'e' niente di peggio di un amore tradito! Se un marito dopo anni di felicita' si accorge che la moglie lo tradisce, deve restarle riconoscente a vita e perdonarla in memoria degli amplessi passati meravigliosamente goduti? Gradirei una sua opinione.

  7. CiuridduScaiNius24® 06/07/2018

    La dignità non si compra al supermercato cè chi cè l'ha, e cè chi fa finta di averla millantando ristoranti, conoscenze, e cultura palese da autodidatta. Il tifoso medio Jurassico che ancora rompe le scatole con le gesta del bel palermo dei primi anni, con toni, pastore, cavani, kyear, amauri ecc ma qualcuno vuole ricordare ai senza decoro che oggi siamo nel 2018 e il palermo non esiste più e siamo in balia di procure, indagati per riciclaggio, ripeto RICICLAGGIO!!! e ancora presidenti talpe e giocatori da ingrassare e vendere? Basta!! la dignità è l'ultimo baluardo prima di essere un vile!

  8. Rubini 06/07/2018

    @Mau. E basta, un po’ di dignità, un po’ di pudore. Oggi tutto il mondo pallonaro freme, aspettando Cavani. Cavani, uno dei calciatori più forti al mondo e VOI l’avete fischiato. Come fischiavate Dybala, Vazquez, Belotti. E non solo. Chi ha memoria di un certo Barzagli, il ministro della difesa? Talmente fischiato una volta, insieme a tutta la squadra, che nel dopo partita voleva restituirVI la maglia. Ed allora non c’entrava niente Zamparini, perché era Zampaman. Memoria, dignità. PUDORE!

  9. Mau49 06/07/2018

    Bello il prologo dell'articolo.Ms Messina di una doverosa precisazione.Il Supermercato Palermo si è aperto ai tempi di Luca Toni,da allora ha funzionato a meraviglia,assicurando l'auto introiti.Da noi mediamente un giocatore dura due anni,il tempo di maturazioeagari dopo appena un anno in altra squadra,che se lo tiene stretto,il suo valore si moltiplica per 7 o 8 o anche più.Il nostro è un discount, quindi

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *