RIPRESA CAMPIONATI

Serie C, Ghirelli: «Non siamo in
grado di attuare il protocollo»

Serie C, Ghirelli: «Non siamo in grado di attuare il protocollo»



Continua ad esserci perplessità in merito alla ripresa dei campionati di calcio in Italia. Se da un lato la Serie A ha ribadito più volte la propria volontà di tornare in campo per chiudere la stagione, dall'altro le categorie inferiori fanno i conti con una situazione gravissima come confermato dal Presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli ai microfoni di Radio Punto Nuovo: «I miei presidenti con i 60 medici mi dicono che non c’è nessuna possibilità perché non siamo in grado di attuare il protocollo. Vedo impossibile la ripresa nel giro di qualche settimana».


LEGGI ANCHE

 

• ESCLUSIVO - PALERMO, A TUTTO SAGRAMOLA: L'INTERVISTA VIDEO

 

• ZENGA SENZA FRENI: "PASTORE SEMPRE IN CAMPO, ZAMPARINI SA"

 

• TOTTI E DEL PIERO LIVE: "A PALERMO MICCOLI E AMAURI..." VIDEO

 

• E LA SERIE C SCRISSE ALLA D: LE 9 PRIME SARANNO PROMOSSE

 

• «GRAZIE SICILIA». IL PAZIENTE BERGAMASCO RINGRAZIA/VIDEO

 

• «NOI IN DEBITO CON PALERMO». IL GESTO DEL SINDACO DI BERGAMO

 

• DIMESSO IL SECONDO PAZIENTE BERGAMASCO: «GRAZIE SICILIA»


 

Il numero uno della Serie C ha parlato anche del forte impatto dell'emergenza Coronavirus sulla situazione economica del mondo del pallone: «Il calcio subirà un forte impatto. Abbiamo bisogno di alcuni atti dal Governo ed alcune riforme che dobbiamo fare noi. Abbiamo chiesto la cassa integrazione che è un sospiro di sollievo per società e giocatori. Chi vuol fare polemica in un bicchier d’acqua, faccia, tanto l’acqua finisce nel lavandino».


ALTRI ARTICOLI

 

GUIDOLIN A FP.IT: «PALERMO CHE NOSTALGIA, MI MANCA MONDELLO»

 

FORZAPALERMO.IT TALK - CON CLAUDIO LIOTTI DI PALERMO IN ROSA&NERO

 

PALERMO - NOLA 4 - 0: DUE MESI FA L'ULTIMA PARTITA

 

DALLA LITUANIA L'IDEA PER FRONTEGGIARE IL DISTANZIAMENTO





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *