CATANZARO-PALERMO

Calabro: «Dobbiamo reagire
di testa»

Calabro: «Dobbiamo reagire di testa»


La sfida di Coppa Italia contro il Palermo per il tecnico giallorosso Antonio Calabro “è un’occasione per vedere all’opera tutti”.


L’impegno arriva dopo due sconfitte in due partite ben giocate, è quindi importante la reazione dello spogliatoio. “Lavoro per persuadere i ragazzi a lavorare come stiamo facendo e migliorare ancora. A livello mentale dobbiamo reagire in positivo, non voglio teste basse”, spiega Calabro.


Parole di elogio anche per Fazio, dispiaciuto per lo svarione che ha consentito il raddoppio del Bari: “Dopo la partita piangeva seduto per terra, in un angolo dello spogliatoio. Questo fa capire la bontà umana e morale di questo giocatore. Gli ho detto che è forte, che è sempre stato uno dei migliori e che continuerà ad esserlo. Io ho bisogno di gente come Fazio, con un valore morale e umano molto alto. Si rialzerà più forte di prima”.
 





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *