CONFERENZA

Boscaglia: «Gol presi da nostri
errori. Oggi episodi sfortunati»

Boscaglia: «Gol presi da nostri errori. Oggi episodi sfortunati»



 

Dopo la sconfitta contro il Catanzaro Roberto Boscaglia ha parlato in conferenza stampa:

 

I due gol nascono da due nostri errori: nel primo gol in uscita, il secondo da una punizione che non avremmo dovuto concedere. Abbiamo subito la rete in un ottimo momento per noi, quando avevamo chiuso il Catanzaro. Da un calcio piazzato poi può succedere di tutto. Peccato perché è stata una partita equilibrata, abbiamo tenuto bene il campo. Sapevamo che potevano darci fastidio ma ripeto che è stata una sfida combattuta e non meritavamo di perdere. Ci sta che una partita possa essere decisa da un episodio, oggi purtroppo è andato contro di noi.

 

PALERMO LUCCA DIPENDENTE?

Oggi ha fatto gol anche Floriano, anche Luperini ci ha provato. Dobbiamo lavorare su questo, un peccato aver perso perchè avremmo voluto dare continuità. I ragazzi non meritavano di perdere soprattutto per quello che abbiamo proposto in campo.

 

CONDIZIONE

Abbiamo giocato tutto il secondo tempo nella loro metà campo senza farli uscire e creato un paio di occasioni importanti. Dobbiamo cercare sempre di fare meglio e trovare il gol non solo con gli attaccanti, oggi dovevamo essere più aggressivi. Il Catanzaro è una squadra molto esperta e lo si è visto nel momento in cui hanno preso diversi falli sui quali l’arbitro avrebbe magari potuto sorvolare.

 

ESPULSIONE

Non voglio parlare del direttore di gara, devo comunque rivedere il fallo di Saraniti perchè non so se è da espulsione. Nel dubbio gli arbitri agevolano sempre i difensori, devo rivedere anche quello di Luperini. Ci ha fischiato tanti falli in attacco, non credo però sia stato determinante. Da parte nostra non abbiamo caricato questa gara che abbiamo preparato in due giorni, Saraniti è entrato con voglia e ci può stare. Bisogna essere aggressivi e anzi se devo dire qualcosa, avrei voluto più aggressività nelle seconde palle.

 





9 commenti

  1. chi non salta è zamparini 76 giorni fa

    Le fetecchie idiote (sempre le stesse) del TROLL per antonomasia, ci dicono chi abbiamo davanti. Uno che odia i colori rosanero, uno che ama solo zamparini. Un perfetto giannizzero. Ci vuole tolleranza e compassione

  2. Aggregazione galattica lame rotanti 77 giorni fa

    @Giovanni Rosanero, probabilmente hanno dimenticato gli zeri e intendevano 300-400 anni... Io invece sono più ottimista: entro la fine del secolo XXII il Palermo dovrebbe riapparire nella massima Serie.

  3. giovanni rosanero 77 giorni fa

    Cmq nel bando qualcuno l'ha scritto serie A in tre-quattro anni....

  4. Bugia 77 giorni fa

    Bisognerebbe cambiare cirivieddu...

  5. chi non salta è zamparini 77 giorni fa

    La ‘disfatta’ sportiva come la chiama l’insultatore seriale troll antirosanero è un evento non raro nel calcio. Ci sono presidenti che hanno investito centinaia di milioni per non vincere nè scudetti nè coppe. E questo giannizzero vivente fa le pulci a Mirri che non è un grande imprenditore visto che in D non investe nessuno. Non è una disfatta visto che siamo noni a metà campionato e si era parlato di un biennio per la promozione in B. Pregiudizio, menzogna e malafede sono i punti cardine della ‘libertà di espressione’ rivendicata da questo inverecondo.

  6. chi non salta è zamparini 77 giorni fa

    Gli schiavi e i sottomessi di natura come il TROLL MASTER antirosanero, inneggiano ai pagliacci. Non l’opera di Leoncavallo ma a Zamparini e ora anche a Ferrero. Va a da sé che questo soggetto insultatore seriale verso chi tifa Palermo, ha un concetto della moralità tutto particolare. L’ammmirazione verso chi infrange le regole, verso chi è indagato per reati amministrativi è un punto di forza. Che discute di moralità di libertà di espressione, addirittura di calcio giocato. Che finge di ignorare chi ci ha portato in D (Zamparini dice la Storia) e insulta l’attuale società colpevole di nulla.

  7. Paragone 77 giorni fa

    Bisognerebbe cambiare proprietà ...

  8. Aggregazione galattica lame rotanti 77 giorni fa

    Pur non ritenendolo personalmente un eccelso imprenditore calcistico, l'interesse di Ferrero per le sorti del calcio palermitano è un dato positivo, quantomeno per la prospettiva che offre di liberarci della Hera Hora, per una rinascita dopo la disfatta sportiva di questi ultimi due anni.

  9. Giulio 78 giorni fa

    Boscaglia parla sempre di sfortuna, ma le sue affermazioni non sono sincere. La squadra ha degli alti e bassi impressionanti. È una squadra senza continuità di gioco capace di perdere con tutte. Ls tifoseria merita rispetto. Invito la dirigenza a non criticare più i giornalisti. Dicono la verità sul fatto che è una squadra mediocre, costruita male,senza obiettivi di gioco e senza anima. È facile dare la colpa ai giornali. Voltiamo subito pagina e diamo al Palermo una società migliore capace di fare gioire i tifosi. Giulio da Ladispoli.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *