CONFERENZA STAMPA

Boscaglia: «E' il derby della
mia terra. Serve la prestazione»

Boscaglia: «E' il derby della mia terra. Serve la prestazione»



 

Segui la diretta testuale della conferenza stampa del tecnico rosanero Roberto Boscaglia alla vigilia del derby Palermo - Catania.

 

"Bisogna pensare a quello che stiamo facendo. La partita di domani è a se stante, un match in cui dare tutto: mi aspetto quello che abbiamo visto a Catanzaro dal punto di vista motivazionale ed emozionale, in più sarà un derby e rappresentiamo Palermo contro la rivale storica sportiva qual è Catania".

 

SQUADRA CHE HA REAGITO ALLE DIFFICOLTA'

"Abbiamo cambiato qualcosina, non parlo di assetto tattico ma di atteggiamento. Sono contento che questo atteggiamento sia uscito in queste settimane di grandi difficoltà perché ti porta a pensare che la squadra ha gli attributi ed è consapevole che questa classifica non ci appartiene e che quindi si deve fare un altro campionato".

 

CATANIA

"Sono partite in cui l'aspetto tattico o tecnico possono essere importanti ma vanno in secondo piano. Domani la motivazione di sopraffare l'avversario, sportivamente parlando, deve fare la differenza. Loro sono un'ottima squadra, ben guidata con calciatori esperti anche di categoria superiore. Potenzialmente dobbiamo pensare che la partita è alla nostra portata".

 

DERBY PER UN TECNICO SICILIANO

"Rappresenta il derby della mia terra, tutto ciò che da bambino guardavo con occhi spalancati e con il cuore pieno di emozioni. Rappresenta due città importantissime, il predominio regionale, un po' tutto e questo domani si deve pensare prima del match per aumentare al massimo livello le motivazioni. Chiaramente la mancanza del pubblico disturba tantissimo: a noi mancheranno, anche se sappiamo che saranno lì al nostro fianco. Siamo una squadra nuova con tanti giovani che non sono siciliani e che non hanno mai fatto un derby. Pensiamo al contrario: cosa sarebbe stato se ci fossero stati i tifosi? Magari qualche calciatore l'avrebbe vissuta male. Siamo consapevoli che i tifosi sono con noi e trepidano con noi. La mancanza di pubblico può darci quella tranquillità in alcuni elementi giovani".

 

RECUPERO DI CALCIATORI

"C'è qualche elemento che si allena con noi ma non ha ancora i novanta minuti, ma valuteremo tante cose. Questo a noi non deve interessare, ma dobbiamo pensare ad avere un atteggiamento positivo e propositivo lottando su ogni palla. Deve essere così da ora in poi".

 

ATTACCO ANEMICO

"All'attaccante segnare fa bene ma a me interessa vincere le partite anche se a realizzare la rete è un difensore. Bisogna essere più cinici sotto porta, ci stiamo lavorando. In cinque partite abbiamo fatto quattro trasferte, nessuno ne parla. Quindi non giustifico il nostro periodo ma ci sono delle attenuanti, da domani inizia il nostro campionato".

 

MENTALITA' SQUADRA

"Dopo tutto quello che ci siamo detti dobbiamo capire che il campionato di C è un torneo particolare soprattutto il nostro girone. Perché ci sono difficoltà tecniche, tattiche, quindi gli ostacoli vanno oltre l'aspetto ambientale".

 

PALERMITANI IN SQUADRA

"Lo sentono forse più degli altri. Dal punto di vista motivazionale il mio lavoro è tranquillo, non servono le mie parole ma devo dare equilibrio e tranquillizzare il gruppo".

 

LA REAZIONE DI CATANZARO

"Catanzaro ci ha dato fiducia e dobbiamo dare continuità dal punto di vista dell'atteggiamento e mi aspetto questo. E' normale che ci siano delle defezioni ma essendo una partita a parte mi aspetto tanto".

 

SILIPO

"Si allena da pochi giorni con noi, sta bene ed è disponibile. Vedremo domani".

 





1 commento

  1. giovanni rosanero 16 giorni fa

    Il problema del Palermo non è a mio avviso di carattere mentale o caratteriale, ma esclusivamente tecnico. Mi spiego meglio, la squadra fino ad ora è entrata in campo col piglio giusto, nei primi 15 20 Min buona organizzazione, ottimo possesso palla, buoni movimenti, poi però cosa succede...succede che non tiriamo in porta, scodelliamo palloni al centro e nessuno li prende. Il motivo? Non abbiamo attaccanti all' altezza. Nessuno chiedeva van Basten, ma un giocatore come corazza o Pettinari ci avrebbe portato qualche punto in più sicuramente. Su domani sera meglio non dire nulla...

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *