IL PROVVEDIMENTO

Bonus 800 euro e licenziamenti
la bozza del dl Aprile

Bonus 800 euro e licenziamenti, la bozza del dl Aprile



Continua il lavoro incessante da parte del governo per far fronte all'emergenza sanitaria che è diventata presto economica.

 

Secondo quanto riportato da La Repubblica oggi in edicola, prenderebbe sempre più forma il Decreto Aprile.

 

Reddito di emergenza fino a 800 euro mensili e allargamento dei requisiti per il Reddito di cittadinanza. Proroga degli ammortizzatori sociali Covid a tutto ottobre prossimo. Moratoria dei licenziamenti per giusta causa, prolungata da due a cinque mesi. Risorse e incentivi al Terzo Settore, vale a dire il volontariato al fianco del personale sanitario nella prima linea dell'emergenza Coronavirus.

Sono questi i punti cardine su cui l'esecutivo sta lavorando per comporre il Decreto.


FRANCESCO GUIDOLIN A FORZAPALERMO.IT - L'INTERVISTA


Il contrasto all'interno della maggioranza ha ritardato il provvedimento ma il ministro dell'Economia Gualtieri fa sapere che il Decreto sarà varato la prossima settimana.

Nella fattispecie il Rem - si legge nella bozza - è il provvedimento di sostegno al reddito per i nuclei familiari in conseguenza dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 e la richiesta va presentata entro luglio prossimo. Ammonta a 400 euro mensili di base che aumentano fino a 800 in base al numero dei componenti della famiglia.

 

Tra i requisiti, oltre alla residenza in Italia, occorre un reddito mensile inferiore al reddito di emergenza stesso, un patrimonio mobiliare sotto i 10 mila euro (fino a un massimo di 20 mila considerando gli altri componenti della famiglia), un valore dell'Indicatore della situazione economica equivalente (Isee) sotto i 15 mila euro.

Il Reddito di emergenza si può aggiungere al Reddito di cittadinanza, ma senza superare il limite del Rem medesimo. Potrà essere richiesto all’Inps e presentato secondo le modalità stabilite dall’Istituto e sarà erogato per tre mesi.

 

LEGGI ANCHE

 

• ESCLUSIVO - PALERMO, A TUTTO SAGRAMOLA: L'INTERVISTA VIDEO

 

• ZENGA SENZA FRENI: "PASTORE SEMPRE IN CAMPO, ZAMPARINI SA"

 

• TOTTI E DEL PIERO LIVE: "A PALERMO MICCOLI E AMAURI..." VIDEO

 

• E LA SERIE C SCRISSE ALLA D: LE 9 PRIME SARANNO PROMOSSE

 

Inoltre, mutano anche i requisiti reddituali e patrimoniali per richiedere il reddito di cittadinanza da luglio al 30 ottobre prossimo: la soglia Isee sale 9.360 a 10mila euro, quella del patrimonio immobiliare da 30 mila a 50 mila, quella del patrimonio mobiliare da 6 mila euro a 8 mila.

 

La Cassa integrazione ordinaria per Covid-19 è contemplata, per un massimo di 18 settimane, fino al 31 ottobre prossimo e per chi la percepirà saranno confermati inoltre gli assegni familiari. Prevista anche per chi è in Cassa integrazione straordinaria, prevedendo ovviamente la sospensione di quest'ultima che riprenderà in coda alla ordinaria. Confermata fino a tutto ottobre pure la Cassa integrazione in deroga, sempre con causale Covid-19.

 

Il bonus per le spese di baby sitting viene incrementato da 600 a 1.200 euro e si estende a servizi educativi territoriali, centri ricreativi e servizi per la prima infanzia.

 

Mentre il settore per le imprese è quello meno completato attualmente. 

In tal senso previsto un "Fondo formazione" che dovrà affiancherà la ripresa graduale del lavoro: nella fattispecie, con accordi territoriali e aziendali tra le parti sociali, verrà favorita la "rimodulazione dell'orario di lavoro per mutate esigenze organizzative e produttive dell'impresa, finalizzando parte dell'orario di lavoro a percorsi formativi". Il costo sarà a carico del Fondo nuove competenze dell'Anpal, con una dotazione iniziale di 230 milioni.

 

Le risorse di Inail e Invitalia per i dispositivi di sicurezza individuale impiegati nelle imprese, vengono allargati anche a quelle del Terzo settore. Ma non si fermano qui le misure previste dalla bozza del decreto legge a favore del no profit: incremento - conclude La Repubblica - di 130 milioni del "Fondo terzo settore". 


 

ALTRI ARTICOLI

 

GUIDOLIN A FP.IT: «PALERMO CHE NOSTALGIA, MI MANCA MONDELLO»

 

FORZAPALERMO.IT TALK - CON CLAUDIO LIOTTI DI PALERMO IN ROSA&NERO

 

«MI IMPEGNO A RIFORMARE TUTTO IL SETTORE DELLO SPORT»

 

PALERMO - NOLA 4 - 0: DUE MESI FA L'ULTIMA PARTITA

 

DALLA LITUANIA L'IDEA PER FRONTEGGIARE IL DISTANZIAMENTO






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *