PLAYOFF E PLAYOUT

Benevento, Vigorito difende la
Lega B: Fatto ciò che era giusto

Benevento, Vigorito difende la Lega B: «Fatto ciò che era giusto»



 

Il patron del Benevento, Oreste Vigorito ha parlato sulla scelta del consiglio direttivo della Lega B di rendere esecutiva la sentenza di primo grado del Tfn che ha retrocesso il Palermo e ha parlato anche sulla questione playout. Ecco le sue parole rilasciate in una trasmissione di OttoChannel:

 

«Insieme ad altri membri del Consiglio Direttivo della Lega di B abbiamo pensato che, siccome la sentenza ha retrocesso il Palermo in serie C e siccome c’è una sentenza di qualche anno fa che, sulla base dell’articolo 22 delle Noif dice che bisogna salvaguardare il risultato del campo, abbiamo pensato che si dovessero annullare i play-out. Non vogliamo fare una nuova regola ma applicare questa sentenza. Inizialmente tutti hanno contestato questa scelta, ma la questione non è stata risolta in 24 ore. Anche gli altri sono andati a chiedere pareri legali - ha detto Vigorito -. Se l’autorità competente sospenderà la delibera, i play-out si faranno. Ma il discorso si è ridotto a due squadre tenendo fuori le cinque qualificate ai play-off. I consiglieri di B hanno dimostrato che si possono raggiungere risultati dove la giustizia sportiva non arriva».

 

DECISIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DELLA LEGA B

«Abbiamo fatto ciò che reputavamo giusto, su questo posso esserne sicuro, lanciando un messaggio chiaro al palazzo dicendo che siamo stanchi di aspettare sempre l’ultimo giorno, di vedere partite che si rinviano. Il calcio è del popolo. Ho detto chiaramente nel corso della riunione che se dovessimo ancora scontrarci con queste realtà, con qualche presidente che gioca con i soldi o la passione o altri che speculano con i soldi del monopoli, io non ci sto più. Posso dire con serenità che lo spirito che ha portato il direttivo della Lega di B a prendere una decisione difficile era quello di applicare una sentenza, sia pure di primo grado. Ci siamo trovati di fronte a un bivio enorme: aspettare il secondo grado di giudizio significava penalizzare un’intera Lega e cinque squadre che avevano maturato il diritto a disputare i play-off. Si è scelta questa strada, visto che la giustizia sportiva ha impiegato oltre un anno e che si parla di presunti illeciti di tre stagioni. Al di là della sorpresa di dove fossero gli organi di controllo, non ci sembrava che potessero esserci dubbi sull’applicazione della sentenza».






13 commenti

  1. Francesco da Treviso 23 giorni fa

    Si lo so (per Palermo Domina), ma al consiglio di lega ha scelto di non fare partecipare ai play off il Palermo il Signor Vrenna il Signor Santopadre, il Signor Vigorito, etc etc etc, ma il presidente del Crotone dopo la salvezza della sua squadra di qualche hanno fa grazie alla vittoria dei rosanero dull empoli doveva tirarsi fuori dal consiglio come hanno fatto altri, ciao e grazie.

  2. Ciaparàt 23 giorni fa

    Ora vedremo la coerenza di Vigorito ... Omme e' m***a ...

  3. Palermitano 23 giorni fa

    Il cittadella ha fatto giustizia vatinni a casa ahahah

  4. Mic 23 giorni fa

    Ora Vigorito spererà che il Palermo vinca l'appello e che i playoff debbano essere rifatti ah ah ah ah

  5. Mic 23 giorni fa

    Vigoritooooo 800AAAAAAAA Purtroppo anche il Cittadella meriterebbe disgrazia ma visto che sono tutte fango a questo punto spero che in A vada il Cittadella così la serie A guadagna questa squadretta che farà zero audience e prenoterà l'ultimo posto in classifica per l'anno prossimo

  6. noitifosidelpalermo.jimdo 23 giorni fa

    benevento-cittadella 0-3 ahahahaha benevento merdaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  7. Palermo domina 23 giorni fa

    francesco da treviso, è il presidente del benevento; non del crotone! il palermo battendo l'empoli salvò il crotone, non il benevento. e il crotone non è tra squadre che ha fatto ricorso contro il palermo. quindi che c'entra il crotone?

  8. Paolo 23 giorni fa

    Come godo che il Benevento è fuori. Vigorito riuniscono con i tuoi compari della lega per annullare la partita perché il cittadella giocava in 12 ahahahahha

  9. Gaetano 23 giorni fa

    Vigorito hai parlato troppo a sproposito. A volta la giustizia esiste,.neanche tu vai in serie A. Come godo!!!

  10. Uno, Nessuno e Centomila 23 giorni fa

    Il tempo libero? Non passarlo allo stadio, passalo in galera ...

  11. Paolo 23 giorni fa

    Tanti sciacalli attorno al Palermo, vergognoso

  12. Francesco da Treviso 23 giorni fa

    Lei non ha potere decisionale con gli amici suoi della lega, marcia all inverosimile, Sebastiani, Vrenna, Lotito, Mezzaroma, Tacopina etc etc , esistono organi di giudizio superiore, si pieni di gente di Salerno. E fa molto bene Orlando a difendere il club e la città dai puritani, attaccare, classe action giustizia civile ricorsa al TAR guerra su tutti i fronti contro questa gentaglia, caro Ursino abbiamo battuto l Empoli e siete rimasti in A, noi stile voi ..........ma chi semina tempesta raccoglie.......

  13. Pozzallo rosanero 24 giorni fa

    Eccone un altro...

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *