CORONAVIRUS

Bar, ristoranti e parrucchieri
In Sicilia riaprono prima?

Bar, ristoranti e parrucchieri. In Sicilia riaprono prima?



 

La Sicilia rientra fra quelle regioni che potrebbero anticipare i tempi di riapertura di alcune attività, rispetto al primo giugno, data indicata dal governo: bar, ristoranti, negozi al dettaglio e parrucchieri, dunque, che potrebbero aprire le saracinesche già dal 18 maggio.

 

«Stiamo lavorando su bar, ristoranti e parrucchieri - conferma il ministro delle Autonomie Francesco Boccia, si legge su Gds.it - ma bisogna aspettare le linee guida dell'Inail per consentire loro di operare in sicurezza. Dal 18 maggio molte attività potranno riaprire e le Regioni che decideranno di farlo senza il rispetto delle linee guida Inail se ne assumeranno la responsabilità".

 

SCATTA LA FASE 2

 

• FASE 2: SCARICA IL NUOVO MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE

 

 AL VIA LA FASE 2, LE NUOVE MISURE: COSA CAMBIA

 

• CORONAVIRUS, QUANTI PASSEGGERI IN AUTO? IL GOVERNO RISPONDE

 

• AUTOCERTIFICAZIONE, QUANTI DRAMMI: IL GOVERNO CHIARISCE

 

 

Una prospettiva che però dovrà tenere conto dell'andamento della curva del contagio. L'apertura del governo viene accolta con favore dal presidente della Regione Nello Musumeci che, insieme ad altri governatori, aveva firmato un appello alle aperture differenziate per regioni in base ai dati sul contagio. Musumeci dice che se ci sarà la possibilità di aprire prima, la Sicilia la sfrutterà. "A patto che questo avvenga rispettando i protocolli di sicurezza".


 

• SERIE A A PALERMO, DA IPOTESI A POSSIBILITÀ

 

• BOSCAGLIA A FP.IT: «PALERMO? HO UN SOLO PENSIERO»

 

• «TROPPA GENTE IN GIRO». SI STUDIA UNA NUOVA STRETTA






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *