PRE PARTITA

Baldini: «Avversario forte, ma
Sono sicuro che vinceremo»

Baldini: «Avversario forte, ma sono sicuro che vinceremo »



 
 
Intervenuto in conferenza stampa per presentare il match di domani tra Feralpisalò e Palermo, queste sono state le parole di mister Silvio Baldini:
 
"La Feralpi è un'ottima squadra, allenata bene. Hanno delle idee giuste che se non anticipi ti possono far male. L'abbiamo preparata mettendoci tutta la nostra professionalità, l'avversario è tosto ma il Palermo c'è e vuole arrivare in fondo. Noi portiamo tantissimo rispetto a questo avversario, lo abbiamo studiato tantissimo".
 
STANCHEZZA E DIFFIDE
"In questo torneo non c'è tempo di pensare, sono tutti disponibili e all'altezza. Però se parliamo di stanchezza ci creiamo un'alibi, e poi c'è la partita che ha due facce: chi la inizia e chi la finisce. Noi possiamo ottenere di più cercando di cambiare quando la partita ha preso una certa piega, tante volte queste due facce della partita sono fondamentali. Una chiave di lettura in questo senso è stata Real-City, in cui Ancelotti ha tolto dei giocatori importanti."
 
GIOCATORI DECISIVI
"Faccio una riflessione. Io quest'anno ho un giocatore fortissimo che si chiama Soleri, che è andato in doppia cifra. La domanda è: perchè se parte titolare non ha lo stesso rendimento? La risposta sta li. Le sue qualità si raddoppiano quando non parte dall'inizio. Sono cose strane che ti insegna il calcio. Io non voglio copiare nessuno ma non posso non prendere spunto da un allenatore che ha vinto tutto (Ancelotti) che dice che sono più importanti i giocatori che finiscono le partite, e non quelli che le iniziano".
 
FERALPI ESPERTA NEI PLAYOFF
"Timore, paura, sono parole che non accetto. Io mi voglio esprimere tramite il lavoro e la gratificazione che provo facendo questo mestiere. Io ho grande rispetto degli avversari, so quali sono le cose che ci fanno male, ma accetto tutto. Io voglio vincere in maniera meritata, senza spec/
    /are. Anche noi possiamo fare male a loro, non mi preoccupo di niente. Se poi loro saranno più bravi gli riconoscerò l'onore delle armi, ma è difficile perchè la mia squadra è fortissima. Tutti sanno che chi gioca contro di noi deve faticare tantissimo, ma non sono preoccupato. Noi abbiamo preparato la partita considerando i nostri avversari anche più forti di quello che sono".
 
AVVERSARI DA CONTROPIEDE E CONDIZIONI DI ACCARDI
"Accardi sta benissimo, è al 100% ed è a disposizione. Loro hanno buonissimi giocatori e un buon allenatore, noi non abbiamo perso tempo. Appena è finita la partita di sabato, dormendo poco, abbiamo studiato un avversario che è forte e che ha avuto un giorno di riposo in più. Noi lì andiamo a giocare una finale. Sono quelle realtà che meritano di essere arrivati fin qui. Nella vita è giusto riconoscere le bravure, ma io so che la mia squadra è forte, e secondo me vinceremo noi."
 
RIPOSO IN PIU' DELLA FERALPI
"L'importante è compensare il giorno in più, ma non deve essere una attenuante. Noi abbiamo cercato di compensare facendo altre cose, siamo stati attenti a tutto, dall'alimentazione al sonno. Vedo che la mia squadra ha grande umiltà, siamo consapevoli di andare ad affrontare un avversario fortissimo. Anche il fatto di avere una grande differenza di pubblico tra noi e loro, ci deve rendere ancor più responsabili e coraggiosi, poi qualunque cosa dirà il campo la accetterò".
 
COMPAGNO DI DE ROSE E SILIPO
"S/
    /la mediana ti dico che sono tutti giocatori che per la causa del Palermo ci sono, i dubbi me li faccio togliere dal campo. Su Silipo è vero, è maturato molto come ragazzo, ha capito che il calcio non è fatto solo di dribbling, cross e tiri ma anche di applicazione quando ci si difende. Ha dimostrato grande maturità l'altra sera aiutandoci a ribaltare il ris/
      /tato, è per questo che dico da un mese che siamo un grande gruppo. Hanno capito che non conta quanto giochi ma quanto riesci a dare quando vieni chiamato in causa".
 
FELLA
"Non è importante chi inizia, mi sto ripetendo. La stanchezza conta, ma ce l'avranno anche loro. Anche loro giocano più o meno sempre gli stessi, e questa cosa la puoi sopperire con i sostituti dalla panchina. Chi subentra, se mentalmente fresco e pronto fa la differenza. Partire dal primo minuto non vuol dire n/
    /la, conta solo il ris/
      /tato finale."
 
STADIO PICCOLO
"Io voglio portare il Palermo in B perchè il Palermo ha bisogno di categorie con squadre dalla storia pari alla sua."
 
VAR E ARBITRAGGIO
"Il fatto che ci sia il Var mi rende contento, se lo avessimo avuto con l'Entella la partita sarebbe finita nel primo tempo. Però alla fine l'emozione provata dalla gente è stata ancora più forte, e noi abbiamo imparato a reagire. Io sono contento che ci arbitri una donna, non ha niente di inferiore a un uomo, e se ci dovesse essere un problema ci sarà il Var, vorrei ci fossero molte più donne ad arbitrare, anche perchè tanti arbitraggi quest'anno, con errori fatti da una donna li avrebbero ingigantiti, tutti devono avere il diritto di sbagliare. L'arbitro non deve avere personalità, deve solo andare in campo e avere appunto l'arbitrio di decidere."
 
CAMBIO DI PASSO IN TRASFERTA
"Devi pensare che negli /
    /timi mesi le partite difficili sono state tutte fuori, e le abbiamo vinte tutte. La squadra ha capito che non conta casa o trasferta, il pubblico ti aiuta ma per prima cosa ti devi aiutare da solo. Devi pensare più a te che all'avversario."





2 commenti

  1. Bugia 35 giorni fa

    @Filippo...va ammucciati, va...

  2. Filippo 36 giorni fa

    Baldini un parrari assai, che porta sfiga. Scrivi che tenteremo di passare il turno che con la tua sicurezza se poi perdiamo ti po iri ammucciari.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *