MIXED ZONE

Baldini (all. Catania): «Sta
nascendo un gruppo solido»

Baldini (all. Catania): «Sta nascendo un gruppo solido»



Il Catania esordirà domani sera alle ore 20.30 a Monopoli. L'allenatore degli etnei, Francesco Baldini, ha rilasciato diverse dichiarazioni in conferenza stampa in vista del match:

“Aspetto fino al momento decisivo per decidere chi mandare in campo a Monopoli. I ragazzi hanno smaltito la gara di Coppa Italia e lavorato bene in settimana. Aspettiamo la rifinitura per vedere come sta la totalità della rosa. La partita di Vibo è stata importante perchè abbiamo dato spazio a tanti giovani e provato situazioni tattiche alternative, continuando a lavorare riguardo la creazione dell’amalgama tra nuovi giocatori e quelli che erano già qui. Inoltre abbiamo messo 120 minuti nelle gambe, nonostante non abbiamo fatto amichevoli ho ricevuto buoni riscontri. Ci sono però ancora tante cose su cui lavorare e bisogna concentrarci. Non siamo pronti al 100%, come tutte le altre squadre del resto. Abbiamo ancora dei giorni di mercato a disposizione ed una gara importante da giocare. Sta nascendo un gruppo solido con una gran voglia di lavorare. Prosegue il percorso intrapreso da marzo dello scorso anno con me in panchina”.

 

“Cataldi e Greco? Ho avuto la fortuna di allenarli nell’Under 17 della Roma, diventarono campioni d’Italia quell’anno, sono contento che siano qui perchè parliamo di giovani importanti, anche se non hanno ancora giocato con i grandi e dovremo avere il tempo di fare crescere ancora. Cataldi è un play, sa giocare a pallone. Freddi Greco può ricoprire tutti i ruoli… terzino, esterno alto, mezzala ma proprio questo è il suo ruolo naturale. Ha gamba, inserimento, qualità”“Russini titolare? Vedremo. Aspetto la rifinitura, fermo restando che mi piace avere giocatori di qualità come Ceccarelli, Piccolo, Russini, Russotto e gli altri. Ci saranno sicuramente cambiamenti rispetto all’undici visto in Coppa. Valuteremo tutto da qui a domani sera. Il nostro è un percorso di crescita. Abbiamo continuato a lavorare sui nostri concetti, sugli aspetti tecnici e tattici, inoltre c’è da migliorare la condizione atletica. Cosa dico a tifosi? Non vedo l’ora di vederli e di stare insieme nel nostro stadio, perchè non ho ancora visto il ‘Massimino’ con il sostegno del pubblico da quando alleno il Catania. Stare insieme è la cosa più importante”.

 





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *