LA PRESENTAZIONE

Baldini:«Non mi nascondo, voglio
andare in serie A»

Baldini: «Non mi nascondo, voglio andare in serie A»



Intervenuto in conferenza stampa, il mister Silvio Baldini ha risposto alle domande dei giornalisti per presentare la nuova stagione di serie B dei rosanero:
 
"Si può presentare tutto in due modi: o ci si mette la faccia o con ipocrisia. Io so che il Palermo è stato preso dai nuovi dirigenti. Soriano ha detto che dobbiamo fare un campionato tranquillo, di transizione. Ma io non ho paura che le cose vadano male, la mia convinzione è che possiamo andare in serie A. La mia fede è talmente grande che non mi fa paura niente, sono pronto a questa nuova sfida, con grande impegno sapendo che non sarà una passeggiata. Ma io so che il Palermo otterrà la promozione in serie A."
 
COSA MANCA ALLA SQUADRA E BRUNORI
"Delle trattative devi parlare con Renzo. Io sono fiducioso, quando inizierà il campionato il Palermo avrà una rosa competitiva e non avrà paura di niente. Non dobbiamo nasconderci su quello che manca, non manca niente. La vita mi ha insegnato che non ci sono problemi, ma solo cose da risolvere. Mi è stato chiesto di fare un campionato tranquillo ma non mi piace, voglio vivere nel pericolo e con l'adrenalina, è il mio modo di essere, non da sbruffone".
 
NIENTE ASSESTAMENTO
"Si, l'ho detto anche a Soriano, sono andato anche oltre ma ho esagerato. Credo di aver dimostrato in base agli algoritmi sembrava impossibile che andassimo in serie B, ma poi ci siamo riusciti, grazie anche all'emozione che spesso non viene considerata. Se uno studia e non capisce perchè lo fa, ci mette più fatica".
 
MONDI DISTANTI TRA LA NUOVA PROPRIETA' E IL MISTER
2Loro sapevano chi ero, forse le informazioni non sono sempre totalmente vere. la mia razionalità dipende da cosa? Se io ho già vinto la B con l'Empoli e c'erano un sacco di squadre che avevano vinto lo scudetto. Ma alla fine non conta, la storia è importante per il passato, ma per il presente ci vogliono giocatori con fame, con voglia di correre. Quando mi sono espresso con loro, ho spiegato perchè ho fiducia in questo giorno. Cartesio insegna che la realtà esiste per quello che vedo, e non è scetticismo, è solo un modo di arrivare alla realtà partendo da un dubbio. Io parto da un dato: il Palermo nelle / />
  • /time 12 partite ha fatto 10 vittorie e due pareggi, tutte partite di grande livello. Semifinale e finale 4 vittorie senza subire un gol, e venivamo da 6 trasferte vinte di fila, tra cui anche Monopoli e Bari. Siamo la squadra che ha fatto più gol, dopo Catanzaro abbiamo perso solo una volta. Io mi baso s/ />
  • /la realtà, non mi sento l'eroe. Io so che la realtà è questa e quindi ce la possiamo giocare con tutti. E' normale che più giocatori bravi abbiamo più aumentano le chances, ma partiamo da quelli che abbiamo senza paura, e diciamo che l'obiettivo è giocare il campionato sperando che l'anno prossimo saremo qui a commentare la prima giornata di serie A. Io ci metto la faccia, anche a rischio di contestazione se le cose vanno male. Non abbiamo vinto per un miracolo, ma perchè abbiamo tirato fuori il meglio da ognuno. Quando mi hanno sentito ragionare così, loro hanno capito che non c'è niente di folle in me."
  • /> />
     
    TRA C E B QUALE GAP DA COLMARE
    "Noi dobbiamo credere in noi stessi. Quando giochi co Genoa, Cagliari, Venezia, ci giochi due volte in un anno. Se tu sei concentrato e attento anche se sono più forti li puoi battere. Bisogna crederci sempre, senza pensare che si vince solo con la fede, ma con lavoro."
     
    CALENDARI IL GIORNO DI SANTA ROSALIA
    "E' normale, ci siamo (ride, ndr)."
     
    CONFERMA DELLO STAFF
    "Durante i playoff è stato scritto spesso che Castagnini non sarebbe rimasto. Siccome era l'unico senza contratto, era v/ />
  • /nerabile, io mi sono schierato dalla sua parte pur sapendo che questo mio modo di essere non era una imposizione, ma era per dare equità e giustizia. Se avesse avuto il contratto mi sarei stato zitto, ma non mi sembrava giusto che lui fosse l'unico a non usufruire del successo del Palermo. Quando 18 anni fa Zamparini mi ha licenziato io sono rimasto solo, ma ora per me ricordarmi di allora è una cosa bellissima, perchè riconosco un percorso che la fede mi ha fatto fare. Nella vita quando ci sono le difficoltà bisogna accettarle, e godere delle piccole cose belle della vita."
  • />
     
    QUANTI RINFORZI CI DOBBIAMO ASPETTARE
    "La società sta lavorando per migliorare l'organico, e cioè mettere in competizione chi rimane con dei giocatori bravi e che tecnicamente abbiano qualcosa in più. S/ />
  • / numero non lo so, dipende dalle manovre del mercato. Io devo avere rispetto di quei giocatori che alleno. Devo ragionare sempre per quelli che ho, ricavando il 100%. Quando inizia il campionato vedremo quelli che saremo, ma il mio compito è valorizzare chi ho, non parlare di chi non ho".
  • />
     
    QUANTE AMICHVOLI
    "All'inizio ne faremo qualcuna con squadre abbordabili, poi alzeremo l'asticella. Ci devono ancora comunicare il programma, non abbiamo definito tutto ma prima di arrivare alla Reggiana faremo minimo 3 amichevoli".
     
    TIFOSI VICINI E BRUNORI DETERMINANTE IN B
    "I tifosi sono stati determinanti, la squadra si è sentita importante e senza di loro non ci sarei mai riuscito. Non sono stato io, è stato il pubblico. Brunori può fare gol anche in serie A, ha fatto il miglior gol dei tre gironi, significa che questo ragazzo ha dei numeri, per me si può ripetere facendone anche di più. L'importante è non nascondersi davanti alle difficoltà".
     
    RUMORS SU DE ROSE
    "Io so che è qua, sta con noi, io non ho informazioni che lui possa andar via. Lui ha dato un enorme contributo alla vittoria, non le saprei rispondere".
     
    SCELTA DEL RITIRO A PALERMO
    "Ho fatto una scelta logica: fare un ritiro dove giochiamo. Dobbiamo acclimatarci qui e far capire quanto questa squadra conti per la gente di questa città. Voglio che i giocatori capiscano questo. Secondo me è meglio far acclimatare i calciatori a questo posto, non avrebbe senso andare in montagna se poi qui è tutto diverso".
     
    COMPATTEZZA CHIAVE VINCENTE
    "E' fondamentale sempre, dovunque tu voglia competere. Guardate l'Italia quando ha vinto: tutti gli allenatori hanno scelto il gruppo."
     
    BROH E PERETTI
    "Peretti lo conoscevo già, Broh si è guadagnato la B s/ />
  • / campo col Sudtirol, li valuteremo e vediamo se sono importanti, ma loro come gli altri, tutti sono sotto esame."
  • />
     
    FLORIANO
    "Ho già parlato di lui, spero che venga accettato il suo contratto e ci possa raggiungere. E' stato determinante nei playoff, mi sembra giusto che rimanga Domani o dopodomani ci dovrebbe raggiungere."
     
     
     
    PEAGOTTI E ODJER
     
    "La società ha scelto di lasciarli liberi, dispiace ma abbiamo tirato una riga e la scelta è stata questa".
     
     
     
    SCETTICISMO SUL PROGETTO E CAMPAGNA ABBONAMENTI
     
    "Io non incentivo nessuno, faccio l'allenatore. Non sono proclami i miei, i tifosi hanno dimostrato che quando li chiami ci sono".
     
     
     
    GROTTA E ALTRI DELLA PRIMAVERA
     
    "Sicuramente guarderò ai giovani, noi teniamo conto del patrimonio che ha la squadra, se meritano faranno parte della prima squadra. Quando uno gioca dimostra di essere bravo e fa la differenza, merita di allenarsi con noi."
     
     
     
    SILIPO E FELICI
     
    "Quando ho detto ch con loro ho sbahgliato, intendevo che avrei dovuto essere ancora più bravo nel valorizzarli. Non gli ho dato il 100%, però quando mi hanno dimostrato che erano pronti li ho fatti giocare, come Silipo al finale di campionato. Mi è dispiaciuto per Felici che alla fine si era un po' perso, ma non potevo aspettare nessuno. Il ragazzo comunque ha dimostrato che non gli manca n/ />
  • /la, deve solo avere più fiducia in sè stesso."
  • />
     
     
     
    ZAVAGNO- E GIOCATORI IN ORBITA CITY
     
    "Lui è una persona molto gentile, si è messo al nostro livello per dare una mano. Ha un bel feeling con Castagnini, e anche io. Per il resto quando andiamo un problema, come ha detto Soriano, se c'è bisogno ci sarà un aiuto".





    10 commenti

    1. Osservatore partenopeo 31 giorni fa

      Chistu Aggregazione è prorio nu cog^^^ne. Un ce sta niente a fà

    2. Fabio 32 giorni fa

      Il problema è che se non andiamo in A conoscendo quanto sono faccioli buona parte dei palermitani, chi un mese fa ti diceva grande, ti pigghia a parulazzi. E succederà infatti.

    3. Bugia 33 giorni fa

      Pare evidente che Baldini voglia continuare con lo stesso gruppo. Appena se ne va uno soffre. Per lui un giocatore con la fame è più forte di uno affermato. Ha torto? Forse..... E' un pazzo? Forse... Lo cacceranno via? Forse... E' nella storia del Palermo? Sicuro.

    4. Stefano. M 34 giorni fa

      Sì come no voglio andare in Serie A ma con Quali giocatori Giampaolo Montesano intervistato da una emittente privata È stato categorico bisogna fare in fretta la serie B è una A2 bisogna subito attrezzare la squadra per affrontare già squadre attrezzate per la categoria perciò Mister Baldini basta sentimentalisti e fai cacciare i soldi dalla nuova società per rinforzare il Palermo prima che sia troppo tardi

    5. Rosanero 34 giorni fa

      Non credo sarà un promozione facile per via delle tante forti squadre, ma andare in A sarebbe l'apoteosi per Baldini. Di contro al suo posto sarebbe stato meglio lasciare da vincitore che rischiare lo scontro con la società e l'ambiente che dimentica subito se le cose non andranno bene. Diciamolo. TUTTI pretendiamo la A, non raggiungerla entro due anni sarebbe una delusione visto chi è il proprietario.

    6. Blackmamba 34 giorni fa

      Mi pare una dichiarazione matura quella di ammettere di non essere stato bravo a valorizzare Silipo e Felici, non credo siano due brocchi come qualcuno ha provato a farli passare, sono solo due ragazzini presuntuosi che vogliono spaccare il mondo ma talentuosi. Umiliarli davanti il resto della squadra è stato pessimo, infatti spero che ho giochino e crescano oppure vadano a crescere altrove, del resto la nuova proprietà punta anche sui giovani, quindi Baldini si decida.

    7. Blackmamba 34 giorni fa

      Piccola nota di colore...qualcuno dica a Baldini che settimane fa ci ha dipinto quasi come dei talebani, dicendo in una intervista che a Palermo ci sono dei valori che se uno guarda la donna di un altro gli tagliano il cog...ni, che è uscita una inchiesta basata su svariati parametri, in cui Palermo è al quarto posto in italia come tradimenti, e che le donne tradiscono nel 64% dei casi mentre gli uomini al 52%. Diciamo che Palermo ha tanti difetti ma le corna girano in abbondanza, speriamo Sivio non rimanga deluso.

    8. Riemergono dal passato 34 giorni fa

      Aggregazione Galattica Lame Rotanti Adesso finalmente Zamparini è lontano e ci ritroviamo in attesa trepidante di un derby di terza categoria con la squadra rosanero peggiore della storia, che potrà consolidare comodamente il suo ultimo posto in Serie C. CHE FIGURE DI MERD.A CHE FA QUESTO AGGREGAZIONE DA ANNI. L'ULTIMO POSTO IN SERIE C....IDIOTA! SEI IDIOTA, TOTALE! CHE FIGURE....

    9. Blackmamba 34 giorni fa

      Sarebbe stato impopolare per la nuova proprietà dopo il campionato vinto alla grande non riconfermare Baldini. Di contro Soriano ha parlato di assestamento e ha ripetuto più volte la parola UMILTA'. Il city e chi la gestisce ha le idee chiare e molto razionali, infatti quello che temo è che un istintivo e per nulla accondiscendente Baldini, se dovessero esserci dei periodi difficili al primo mugugno li manda al quel paese, e siccome il Palermo ha ormai una caratura internazionale non sarebbe gratificante. I miracoli non si ripetono ed è meglio non fare proclami pur puntando alla A.

    10. Agg Egazione Galattica Lame Otanti 34 giorni fa

      La EmiRRRiese non ha bisogno della promozione in Serie A, giacché si trova già adesso nella massima divisione, com'era stato del resto promesso con assoluta certezza nel 2019 dal Presidente Tifoso in Gradinata sotto la Pioggia. #ci.siamo

    Lascia un commento

    I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *