POST PARTITA

Baldini: «Dobbiamo essere
Orgogliosi»

Baldini: «Dobbiamo essere orgogliosi »



L’allenatore del Palermo Silvio Baldini è intervenuto in conferenza stampa per commentare la vittoria contro la Feralpisalò e l’approdo in finale play-off: 
 
“Dobbiamo avere dentro di noi la voglia di non arrenderci mai, lo stadio deve vedere che questi ragazzi si sono trasformati in eroi. Gli eroi hanno coraggio, noi l’abbiamo messo e non abbiamo mai gestito facendo quello che sappiamo fare. I giocatori potranno dire, andando a letto con il sorriso, di aver fatto qualcosa di meraviglioso e questo devono usarlo per portare questa città in Serie B”. 
 
LA PARTITA
“Dovevamo evitare di prendere gol e cercare di farlo noi, ci abbiamo provato più volte e siamo riusciti poi a farlo con Brunori in contropiede davanti a trentacinque mila spettatori. Le persone quando sono povere hanno solo dignità e coraggio, quando non si ha niente si spera che il giorno dopo sia sempre migliore e questo ci ha aiutato tanto. La speranza è sempre qualcosa in cui credere, noi sapevamo di essere svantaggiati ma perché quando le cose non vanno bene ti senti un asino anche quando asino non sei. Piano piano siamo arrivati in finale e, come diceva Nereo Rocco, le finali non si giocano ma si vincono”. 
 
PADOVA
“Sono orgoglioso di aver trasmesso ai giocatori e alla gente questa speranza, non voglio parlare di Padova e di tattiche adesso ma voglio continuare a sognare. I miei giocatori sono degli eroi e continueranno ad essere tali”. 
 
FERALPISALO’
“Loro sono partiti forte e bene, giocano un buon calcio e sono arrivati fin qui perché l’hanno meritato s/ />
  • / campo. Sapevamo che farcendo certe cose potevamo metterli in difficoltà, avevamo anche un piano B per fare in modo che anticipassimo le nostre giocate”. 
  • />
     
    FIDUCIA
    “Quando hai un patrimonio tecnico con dei problemi devi cercare di farli capire che il problema non esiste, esiste la difficoltà nel superare i problemi. I problemi si superano con il lavoro quotidiano, i giocatori devono capire che solo nel campo possono essere loro stessi e mostrare la loro bravura. Se hai fiducia poi il destino è dalla tua parte e puoi superare ogni ostacolo. Se la gente non si innamorano nel percorso, se lo fai migliori di giorno in giorno. Oggi i miei giocatori hanno raggiunto il traguardo della finale quando nessuno ci credeva, neanche loro stessi. Anche stasera abbiamo imparato qualcosa che può aiutarci a raggiungere il ris/ />
  • /tato finale. I ragazzi sono stati bravi a raccogliere due successi in casa loro e qui al Barbera”.
  • />





    5 commenti

    1. Bugia 29 giorni fa

      Ah, @saLamelecchi, come te la spieghi questa mobilitazione di popolo? Abbiamo battuto ogni record....

    2. Bugia 29 giorni fa

      ...il Silvio che ci piace...

    3. Agg egazione galattica lame otanti 30 giorni fa

      Menomale che Silvio c'è.

    4. Bugia 30 giorni fa

      Ieri allo stadio, durante il rituale coro contro le strisciate, ho notato grande partecipazione quando si trattava di inter e milan, meno per la juventus...ho notato anche molta gente che abbandonava lo stadio prima del fischio finale.. Occasionali juventini...Dopo un anno in 5.000 scarsi, vedere (perché, vedi @due trasferte, io sono abbonato...non so tu...) questa folla è impressionante. Bello, bellissimo. Però sti occasionali palermitano/juventini...non mi calano. Così come non mi cala chi sale sul carro del vincitore al volo...

    5. Bugia 31 giorni fa

      Vai grande Silvio, parla, parla...non ti fermare mai, continua a non avere paura di dire quello che pensi. A qualche conformista del calcio dai fastidio, sei troppo 'strano'...qualcuno altro vorrebbe invece un allenatore 'vero' al posto tuo...ma non te ne curare. Chi ama il Palermo sa che sei uno di noi. Conta solo questo. Grazie Silvio!

    Lascia un commento

    I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *