ISTANZA FALLIMENTO

Baccaglini: dubbi sulla
stabilità economica del Palermo

Baccaglini: dubbi sulla stabilità economica del Palermo

Le strade del Palermo e Paul Baccaglini si incontrano nuovamente. Nelle scorse settimane i pm hanno voluto ascoltare l’ex presidente dei rosa in merito all’istanza di fallimento.

 

Baccaglini ha detto ai magistrati che anche lui aveva dei sospetti sulla tenuta economica del club di Zamparini. Secondo quanto riferito dall’italo americano non sarebbe stato possibile calcolare in maniera precisa i debiti della società. Quando è partita la due diligence sarebbe nato il problema di Alyssa (società di Lussemburgo che aveva rivelato Mepal, azienda proprietaria del marchio rosanero).

 

Zamparini non avrebbe dato le giuste garanzie sui 40 milioni di credito che il club rosaneo vantava su Alyssa. Da qui la decisione di Baccaglini di presentare un’offerta di 20 milioni in quattro anni più 10 in caso di promozione. Proposta poi respinta da Zamparini.






3 commenti

  1. Nutello 192 giorni fa

    Sarei cauto nel definire le persone soltanto sulla base di impressioni personali che non sono supportate da risultanze concrete. Detto ciò, non so proprio quanto possano valere le valutazioni di Baccaglini. Certo è che non ha avuto la forza economica di comprarlo questo Palermo. E, forse, è stato un bene.

  2. Paolo 192 giorni fa

    baccaglini ahahahah, dai facciamo i seri

  3. Claudio P. 193 giorni fa

    Minks, baccaglini esprime valutazioni sulla tenuta della società, uno potenzialmente interessato a rilevata, che ha chiuso in cattivi rapporti con Zamparini ..... e che peso possono avere ste dichiarazioni? Come chiedere alla moglie divorziata se il marito era un buon marito.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *