FINANZIARIA

Regione Sicilia, fondi per
famiglie e liberi professionisti

Regione Sicilia, fondi per famiglie e liberi professionisti



Pochi giorni e l’Italia entrerà nella prima tappa della “fase 2”, ovvero i primi allentamenti delle restrizioni anti-covdi19.

 

E mentre ci si prepara alla prossima fase, sono state numerose le decisioni prese dalle Regioni in questo periodo di piena emergenza sanitaria per aiutare le famiglie e non solo.

 

È il caso della Sicilia, che ha stanziato diversi fondi per aiutare le famiglie e le persone che stanno vivendo disagi economici.


 

LEGGI ANCHE

 

• ESCLUSIVO - PALERMO, A TUTTO SAGRAMOLA: L'INTERVISTA VIDEO

 

• ZENGA SENZA FRENI: "PASTORE SEMPRE IN CAMPO, ZAMPARINI SA"

 

• TOTTI E DEL PIERO LIVE: "A PALERMO MICCOLI E AMAURI..." VIDEO

 

• E LA SERIE C SCRISSE ALLA D: LE 9 PRIME SARANNO PROMOSSE

 

• CORONAVIRUS, QUANTI PASSEGGERI IN AUTO? IL GOVERNO RISPONDE


 

Un duro lavoro per la Finanziaria quello svolto dall’Ars negli ultimi giorni, che ha inoltre preso nuovi provvedimenti:

 

-Il sostegno della Regione alle famiglie siciliane, quello previsto nell’art 7 della Finanziaria, è stato esteso anche a chi ha già ricevuto altre forme di sussidio, come ad esempio il bonus alimentare statale.

 

-Nuovi contributi e finanziamenti anche ai liberi professionisti. L’Ars ha deciso di dare accesso ai finanziamenti del “Fondo Sicilia” (istituito per le imprese siciliane presso l’Irfis per fronteggiare la crisi economica conseguente all’emergenza sanitaria), anche ai liberi professionisti. Il fondo, che potrà disporre di una dotazione di 150 mln €, è rivolto agli operatori economici siciliani. Per ogni finanziamento sono previsti anche contributi a fondo perduto per la sanificazione e l’adeguamento dei luoghi di lavoro.

 

-L’Ars ha inoltre varato una norma che consente l’esenzione del bollo auto per i cittadini siciliani che abbiano un reddito inferiore ai 15.000 euro e per i veicoli con potenza inferiore a 53 Kw,  e  anche per i veicoli il cui anno d’immatricolazione risale a prima del 2010.

 

-L’Assemblea regionale siciliana corre in aiuto anche alle associazioni di volontariato: saranno infatti esentati in Sicilia dal pagamento del bollo auto i veicoli di proprietà delle associazioni di volontariato (ex legge regionale 7 giugno 1994, n. 22) e quelli delle associazioni di volontariato di protezione civile (legge regionale 31 agosto 1998, n. 14) utilizzati ad uso esclusivo per le finalità di assistenza sociale, sanitaria, soccorso e protezione civile.

 

ALTRI ARTICOLI

 

IL CAMPO PERFETTO DEL RENZO BARBERA (FOTO)

 

RITIRO 2020: IL PALERMO TORNA A PETRALIA

 

GRAVINA: «NON FIRMERÒ MAI LA MORTE DEL CALCIO»

 

FASE 2, ORLANDO AI PALERMITANI FUORI SICILIA: «NON TORNATE»

 

DA BERGAMO: "PRIMA DENIGRAVO PALERMO, VI CHIEDO SCUSA"

 

BERGAMASCO SI SVEGLIA DAL COMA A PALERMO: "MI TATUO LA SICILIA"

 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *