EDITORIALE SUL CALCIOMERCATO

Palermo, adesso te
la puoi giocare

Palermo, adesso te la puoi giocare



Articolo a firma di Peppe Musso


Il mercato si è chiuso alle 20:00 di ieri e, al netto di operazioni che riguardano gli svincolati, possiamo stilare un bilancio su quanto fatto dal direttore Renzo Castagnini in questa sessione estiva.


partiamo dalla difesa, e in particolare con le cessioni: bene non confermare Corrado e Palazzi, male non riuscire a piazzare Crivello e Somma. Questi due esuberi, che attualmente restano tali, hanno sicuramente condizionato in negativo il mercato in entrata. Mercato in entrata che ha visto l'arrivo di un buon secondo portiere come Massolo, un ottimo vice Valente come Giron, un giovane di belle speranze come Buttaro, e proprio quasi al gong l'esperto Perrotta, che dobbiamo ancora scoprire ma che di sicuro vanta tantissima esperienza tra B e C. Infine, é stato sicuramente un bene tenere Marconi e investire su Marong con il rinnovo. Forse le seconde linee peccano di inesperienza, ma tutto sommato il pacchetto arretrato è di prim'ordine.



Passiamo al centrocampo, iniziando sempre dalle cessioni: bene non rinnovare Martin, bene riuscire a piazzare Broh, che era fuori dal progetto. Con De Rose, Odjer e Luperini non si doveva fare chissà cosa ma l'arrivo di una garanzia come Dall'Oglio che può essere impiegato su più fronti fa stare tranquilli, e chissà che non esploda Mauthe. In più, la conferma della coppia Almici-Doda assicura qualità per la fascia destra, senza considerare il già citato Giron che si aggiunge a un top della categoria come Nicola Valente. Il centrocampo è sicuramente il reparto di punta dei rosanero.

 

Per concludere, esaminiamo il reparto offensivo: s/

    / capitolo cessioni pesa la partenza di Lucca, che però a quelle cifre e con quelle ambizioni non poteva essere trattenuto; bene Saraniti al Taranto, a mio modesto parere bene Rauti non rinnovato, bene Kanoute ad Avellino considerato che mister Filippi ha dato il suo ok all'operazione. In entrata è arrivato Fella, che è un top per la categoria, e assieme a lui due giocatori tutti da scoprire che però stanno lanciando segnali incoraggianti, ovvero Soleri e soprattutto Brunori. Sperando sempre nella definitiva consacrazione di Silipo, il reparto offensivo sembra più fornito dell'anno scorso, seppur manchi qualcosa per essere al top. 

     

     

     





1 commento

  1. 1946vulcano 18 giorni fa

    Squadra mediocre finite in zona salvezza quest'anno

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *