IL CAPITANO

«Mai pensato di lasciare»
Parla Santana

«Mai pensato di lasciare» Parla Santana



Diciotto anni con la maglia rosanero, per Mario Alberto Santana Palermo è ormai la sua casa. Il capitano della squadra siciliana ha rilasciato una lunga intervista a La Repubblica. Di seguito una parte delle sue parole. 

 

"Palermo è casa mia. Insieme alla mia compagna Federica l’anno scorso abbiamo scelto di stabilirci qui. Tutto quello che poi è successo dal 12 agosto, da quando è iniziato il ritiro con il Palermo fino ad oggi, fa parte di un’altra grande storia d’amore che mi ha legato definitivamente a questa città e alla sua gente". 

 

Pensiero ai tifosi 

"Non smetterò mai di ringraziare i palermitani e i tifosi del Palermo per il grande affetto che ogni giorno, in qualsiasi momento, continuo a ricevere. Non ho mai pensato neanche per un solo momento di mollare e di lasciare il calcio" . 

 

Mai pensato di lasciare 

"Questo sport, insieme alla mia famiglia, è tutta la mia vita. Non l’ho pensato nemmeno mentre ero in lacrime disteso sopra la barella. Dal giorno dell’infortunio ho dato il massimo per guarire bene e il più velocemente possibile. E la lunga sosta, da questo punto di vista, mi ha aiutato". 

 

Futuro 

"Il mio prossimo obiettivo è quello di continuare con i progressi di settimana in settimana fino alla ripresa della preparazione ad agosto per vedere come reagirà il tendine. Ho avuto la fortuna di vedere nascere il Palermo del presidente Mirri". 

 

In conclusione

"Lui, con la sua forte passione e un enorme senso d’appartenenza che è giusto rivendicare in qualunque momento, in poco tempo ha messo in piedi un progetto ambizioso e duraturo che ha come obiettivo quello di riportare il Palermo nell’élite del calcio. Preferisco concentrarmi soltanto sul presente. L’unica cosa che mi sento di dire è che mi piacerebbe restare nel mondo del calcio, ma più che in giacca e cravatta dietro una scrivania, forse mi vedrei di più in campo in tuta”.


 

ALTRI ARTICOLI

 

U.S. CITTA' DI PALERMO, UN GIALLO SENZA COLPEVOLE

 

CALCIOMERCATO PALERMO, SARAO E DI PIAZZA NEL MIRINO

 

FOSCHI, FALLIMENTO PALERMO: «IO SONO STATO LA VITTIMA»

 

DI PIAZZA ANCORA ALL'ATTACCO. PARLA IL SUO LEGALE






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *