Alle 23 scatta l'ora X
e il Palermo è immobile

Alle 23 scatta l'ora X e il Palermo è ancora immobile



 

Nella dinamica del campionato la sessione invernale del calciomercato è una tappa irrinunciabile per le diverse squadre che vogliono rimediare agli errori estivi. Si rimescolano le carte si riparte da zero e i giocatori si muovono come pedine interscambiabili per stabilire nuovi equilibri e nuovi schemi di gioco. Ciò che è superfluo viene ceduto e ciò che manca viene integrato. Questa è la classica mentalità vincente, rafforzarsi lì dove serve e lasciar andare chi non ci mette tutta la grinta.

 

L’ essenza di base del calciomercato sembra però non essere arrivata qui in Sicilia. A Palermo in poco più di trenta giorni si sarebbe dovuto attuare una vera e propria strategia volta alla speranza di non retrocedere, e invece no. Le carte sono state rimescolate male e l' esercito della salvezza che doveva esser messo su per restituire dignità al popolo rosanero è stato invece ulteriormente scomposto. In molti se l' aspettavano certo, ma non così. La squadra ha dimostrato nel corso di questi mesi di aver un disperato bisogno di rinforzi ma la fame di migliorarsi sembra non aver toccato il duro stomaco del presidente Zamparini. Due finora gli acquisti effettuati, uno in difesa con Sunjic e l' altro in attacco con Silva. Confermate invece le cessioni importanti di Hiljemark e Quaison. Per il resto però nulla sembra muoversi.

 

C'è molta confusione a causa di trattative sfumate sia per la scarsa voglia di investire e sia perché, vedi il caso Ibarbo, si preferisce non approdare in un porto poco sicuro a bordo di una nave che sta per affondare. Si teme inoltre che il pareggio di Napoli lasci tutto invariato facendo scivolar via nuove speranze di rinforzo. Il tempo continua a scorrere, siamo ormai agli sgoccioli, l' ora X scatterà alle 23. Un martedì come tanti ma che ancora può promettere nuove speranze a chi, come noi tifosi, non ha mai smesso di credere. C’ è ancora tempo per uscire dal limbo riprendere le redini e restituire dignità al nostro campionato.

 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *