Albanese commenta la decisione del Coni: «Si poteva intervenire» - Forza Palermo Calcio Giornale
INTERVISTA

Albanese commenta la decisione
del Coni: Si poteva intervenire

Albanese commenta la decisione del Coni: «Si poteva intervenire»



 

Dopo il ricorso respinto anche dal Coni, il presidente del Palermo Alessandro Albanese ha parlato ai microfoni di Live Sicilia commentando la decisione del Coni e rassicrando la tifoseria sulle ambizioni della nuova proprietà:

 

«Il Coni ha deciso di non decidere – afferma – . A mio avviso, ma soprattutto secondo autorevoli giuristi, c’era invece la possibilità di intervenire. Confidiamo moltissimo nel giudizio di giorno 23, vorremmo che fossero approfondite le ragioni che abbiamo posto e soprattutto vorremmo un trattamento paritario a tutte le altre squadre. Speriamo in un verdetto più confortante per i nostri colori. Voglio tranquillizzare i tifosi: la nuova proprietà è determinata a portare avanti la battaglia per il Palermo in tutte le sedi e in tutti i campi. Palermo è una città straordinaria e ha dei tifosi eccezionali non merita la serie C. Non la merita neanche la nuova proprietà, che ha avuto il coraggio di prendere in mano il club e sobbarcarsi i debiti. Noi abbiamo sposato un progetto in cui continuiamo a credere: quello di vedere il Palermo ai massimi livelli».


IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM


 

 

IL RUMORE ASSORDANTE E IL SILENZIO DI LOTITO

 

ISTANZA PALERMO IL RESPONSO DEL CONI

 

RIGETTO CONI, IL COMUNICATO DEL PALERMO

 

COMITATO CLASS ACTION, CONSEGNATO IL PRIMO ATTO






1 commento

  1. Mau49 59 giorni fa

    Egr.Sig.Presidente,sono felice su quanto da Lei dichiarato.Le auguro davvero di poter raggiungere tutti gli obiettivi possibili.Ma la Piazza o il Popolo rosanero Le chiede di spazzare via qualsiasi residuo indesiderato appartenente alla vecchia gestione,causa di tutti i mali di cui Noi siamo vittime . Un taglio netto,onde dimostrare compiutamente la volontà di voltare definitivamente pagina.Grazie

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *