RICORDO

Al Franchi l'addio ad
Astori e coincidenze toccanti

Al Franchi l'addio ad Astori e coincidenze toccanti



È la prima partita senza il loro capitano, la Fiorentina torna in campo in un ‘’Artemio Franchi’’ con il tutto esaurito per omaggiare ancora una volta Davide Astori. Un silenzio da brividi quello dei tifosi viola, che tra lacrime e striscioni continuano a ricordare il loro capitano venuto a mancare una settimana fa.

 

Il momento più commovente è arrivato allo scoccare del 13° minuto, lo stesso del numero di maglia di Astori, quando tutte le squadre in campo si sono fermate per ricordare il capitano viola. Una coreografia con la scritta ‘’Davide 13’’ appare nella Curva Fiesole e il cielo piange. Proprio al minuto tredici comincia a piovere, un segno forse, ma ci sono cose a cui nessuno può dare spiegazione.

 

Ma ad aumentare ancor di più la magia il gol di Vitor Hugo, proprio il sostituto di Astori e che sulle spalle porta il numero 31, l’età del capitano nonché il suo numero invertito. Il gol del vantaggio viola non poteva non arrivare alle ore 13, un segno del destino, una casualità, un segnale mandato dal cielo, non possiamo saperlo, di certo particolari toccanti che nessuno dimenticherà, soprattutto i tifosi viola, che porteranno per sempre nel cuore quel numero 13, quello di un padre, un compagno, un amico, un fratello, andato via troppo presto.






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *