SERIE A

L’addio di Totti e il destino
salvezza. La 38ª di A

L’addio di Totti e il destino salvezza. La 38ª di A



Un altro campionato è giunto al termine e la Juventus ha conquistato il suo sesto scudetto consecutivo. Le prime sentenze di retrocessione sono arrivate a Palermo e Pescara e l’ultima arriverà proprio nella 38ª giornata di Serie A, dove, inoltre, diremo addio ad una delle bandiere del nostro campionato: Francesco Totti.

 

Anche quest’ultimo turno di campionato vedrà le gare divise per giorni ed orari.

 

Si parte con gli anticipi del sabato alle 18 tra Atalanta e Chievo, con i bergamaschi qualificati in Europa, e Bologna-Juventus, dove Allegri schiererà molti panchinari in vista della finale di Champions contro il Real Madrid.

 

La domenica di campionato si apre con l’unica partita delle 15, dove si sfideranno Cagliari e Milan in una partita senza obiettivi.

 

La fascia delle 18 dedicata a due partite fondamentali per i posti Champions. Il Napoli, in campo contro la Sampdoria, sarà determinato a conquistare il secondo posto occupato dalla Roma. Proprio i giallorossi, impegnati con l’altra genovese, il Genoa di Juric ormai salvo, vedranno giocare l’ultima partita con la sua amata maglia a Francesco Totti che in settimana ha detto ufficialmente addio alla squadra capitolina.

 

Come ogni anno, la maggior parte delle partite dell’ultima di campionato si gioca alle 20:45. Saranno infatti ben 5 le partite che chiuderanno il campionato di Serie A 2016/2017.

Anche quest’anno come nello scorso, il destino salvezza passa dal “Renzo Barbera”, dove l’Empoli cercherà di ottenere una vittoria contro il Palermo, già retrocesso, che gli varrebbe la salvezza matematica. A qualche chilometro di distanza, allo stadio “Scida”, il Crotone dovrà vincere contro la Lazio, già qualificata per l’Europa League, per provare a salvarsi dopo un finale di stagione ad alti livelli.

 

Sono diverse le partite tra squadre che in questa stagione non hanno più nulla da chiedere, ma che vorranno chiudere al meglio questo campionato.

Il Pescara, già retrocesso e reduce dalla vittoria contro il Palermo, sarà ospite all’Artemio Franchi dalla Fiorentina, che ha visto concludere il suo campionato senza la qualificazione all’Europa League. Stesso destino dell’Inter, impegnato in casa contro l’Udinese, che nonostante la vittoria sulla Lazio domenica scorsa, non è riuscito ad ottenere l’ultimo posto per l’Europa andato invece ai cugini. Il Torino di Mihajlović, in una stagione di alti e bassi, ospiterà invece il Sassuolo del tecnico Di Francesco vicino all’addio.






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *