PARLA IL DG

Venezia, Sibilia: Palermo
colpevole, sistema non credibile




 

Dopo la sentenza della Corte federale d'appello, anche il direttore generale del Venezia, Dante Scibilia, ha voluto commentare visto che questa sentenza porta il Venezia direttamente ai playout:

 

«Ancora siamo in attesa di leggere le motivazioni della sentenza di ieri - afferma Sibilia a Tuttomercatoweb -. L'unica cosa che mi sento di dire è che il Palermo è stato ritenuto nuovamente colpevole dei reati in esame, vedendo cambiata solamente la sanzione, trasformando la retrocessione, ovvero quanto previsto per questo tipo di situazioni, in una penalizzazione che li estromette dai playoff. Una scelta questa che, in prospettiva futura, fa passare il messaggio alle società che non serve rispettare le regole, visto che dopo tre anni il Palermo si trova nelle condizioni di poter disputare nuovamente il campionato di Serie B. Un principio, questo che va contro una società di diritto perché fa passare il messaggio che vale tutto».

 

RICORSI

«Successivamente alla lettura delle motivazioni trarremo anche noi le nostre conclusioni e prenderemo in esame il da farsi. Siamo in attesa anche di capire cosa delibererà il Consiglio Federale in merito perché ci troviamo in una situazione in cui l'elemento sportivo è stato calpestato. Tacopina? Ovviamente non l'ha presa bene ed è molto complicato spiegare una situazione del genere ad un imprenditore come lui, o in generale ad investitori stranieri. Per chi non vive la realtà italiana è una cosa incomprensibile e tutto questo ha riflessi negativi sul movimento perché scoraggia gli investitori stranieri ad investire. Servono certezze per attrarre capitali, ma noi non siamo credibili come sistema».






10 commenti

  1. CALOGERO 99 giorni fa

    Carissino Signor Scibila e carissimo signor presidente del Venezia calcio, ad entrambi auguro le migliori fortune, Intanto smaltirete la bile che avete accumulato disputanto un campionato di serie C molto difficoltoso, poichè ritengo la SALERNITANA più meritevole di restare in serie B. fra l'altro, con capisco cosa avete da lamentarvi dal momento che avete più volte dichiarato che le sentenze vanno rispettate ! IL PALERMO CALCIO HA GIA' DATO TANTO E STA PAGANDO PER COLPE CHE NON SI DOVREBBERO ADDOSSARE ALLA SQUADRA CHE IN CAMPO HA DATO DIMOSTRAZIONE DI MERITARE LA SERIE A

  2. Ciaparàt 108 giorni fa

    Vi state solo cagando sotto perché adesso le vostre magagne amministrativo-contabili verranno fuori ... Preparatevi a bruciare all'Inferno ... Non quello dantesco, ma quello vero, rappresentato dal vostro lato oscuro ...

  3. Stefano 108 giorni fa

    Certo, ora tutti gli interessati insorgono. Se non sei in regola chi controlla lo deve dire subito e non partecipi al campionato, invece te ne accorgi dopo tre anni, quando stai per andare in serie A. Che bella Italia!!!

  4. tim 108 giorni fa

    Il Venezia era fallito (tra l'altro mica c'era l'attuale presidente) ed era ripartito dalla D, il Palermo invece da diversi anni con Zampa sta facendo cose strane, buchi di bilancio da 40 milioni, vendite fasulle ..ma tutto bene, nota le differenze. Società che invece falliscono per 300mila euro in C. Giudici cagasotto, se non c'era niente avrebbero annullato completamente la sentenza ma invece vi hanno fatto il contentino.

  5. Marcelo 108 giorni fa

    Andate in C buffoni vi volevate salvare con sentenze farlocchi fatte a misura.Perdereye i playout e tornerete in C.Buffoni

  6. Rosanero 108 giorni fa

    Vi raccomando tutto il veneto. Uno meglio dell'altro veronesi, veneziani...e spiace dirlo anche i padovani. Bene o male, il Venezia cura i suoi interessi, è incredibile il Padova retrocesso ugualmente che era tra le 9 ricorrenti contro il palermo. Amici e guardati! Si levino la terza maglia i padovani!

  7. Giulio 108 giorni fa

    Il D.g. Scibilia non sa più dove aggrapparsi. Vuole mantenere la categoria a discapito del Palermo buttando ancora fango e menzogne. Mi viene da ridere. Giù le mani del Palermo. Forza ragazzi. Andiamo avanti così. Un plauso a tutta la società per l'impegno mostrato.

  8. Paolo 108 giorni fa

    Certo sig. Scibila, il sistema era credibile finché il Palermo era in serie C., come siete bravi voi del Venezia dovete marcire nei bassifondi come ha decretato il campo

  9. harlech69 108 giorni fa

    Sistema non credibile? Seguire le regole? Loro che sono falliti 2 volte negli ultimi dieci anni? Alla faccia di chi aveva crediti nei loro confronti. L'esempio di società da esportare nel mondo! Quando si dice avere la faccia come il cunicolo.

  10. Pino 108 giorni fa

    Adesso Muto e vai in serie C

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *