TAR

Vecchio Palermo, i Tuttolomondo
chiedono il risarcimento

Vecchio Palermo, i Tuttolomondo chiedono il risarcimento

Non si ferma la famiglia Tuttolomondo.

La vecchia proprietà, come evidenziato da Il Giornale di Sicilia stamane in edicola, non si è rassegnata dopo la mancata iscrizion dell'U.S. Città di Palermo al campionato cadetto. Quest'ultima, di fatto, persevera nel tentativo di ottenere un indennizzo nonostante l'esclusione dal calcio professionistico.

 

Il prossimo appuntamento cerchiato in rosso nel calendario è il 5 maggio, giorno in cui il Tar si pronuncerà sul "diniego della concessione della licenza nazionale". 

Il giudice amministrativo, nel mese di agosto, ha già respinto il primo ricorso perché "la società ricorrente non ha rispettato il termine perentorio stabilito per l’iscrizione, non avendo onorato gli adempimenti richiesti per certificare il possesso dei requisiti economico-finanziari".

 

Il vecchio sodalizio societario, conclude il quotidiano, non si ferma anche se sulla società pendono diverse istanze di fallimento. Qualora non dovesse giungere un Concordato la società potrebbe andare verso il fallimento ancora prima dell'udienza del Tar del Lazio.






25 commenti

  1. Rubini 48 giorni fa

    'Alterum ne laedito suum cuique tribuito'. Palazzo di Giustizia di Palermo. Nel salone, fotografia sempre in cima agli articoli su Zamparini e il Palermo (un giorno sì e l'altro pure, nei siti in rosanero, ultimi TRE ANNI). 'A ciascuno il suo', Petri. Volontè e Irene Papas. Già commentato (soprattutto Irene Papas, in una particolare sequenza). Allora ripeto soltanto CHE: Contano i Tribunali, non i pareri dei giornalisti. Quanto da me riportato (da il Sole24Ore), riguarda una DECISIONE del Tribunale. 'Le chiacchiere le porta via il vento, le biciclette i livornesi' (Il Profeta dixit).

  2. Fabio 49 giorni fa

    Rubiniello allora fai finta di non capire.. Vero è che tutte le squadre vendono il marchio ma lo vendono a istituti finanziari con tanto di perizia sul valore... Il problema non è la vendita del marchio ma che lo ha venduto ad una società anonima lussemburghese fatta da lui stesso e con prezzo fatto da lui stesso oltre il reale valore.. Testimonianza di quanto fosse farlocca come operazione quei soldi non sono mai arrivati, lui casualmente é sparito Prima della scadenza e il Palermo non si è iscritto

  3. Rubini 49 giorni fa

    'Massa debitoria: 45 Milioni circa'. Le strane coincidenze della matematica. Mettiamo: 35 Milioni di diritti tv serie A + 10 Milioni del secondo paracadute ( 'bruciato' per una vittoria sull'Empoli o da questa, secondo i maligni, 'rubato'), Totale 45 Milioni. Un caso. Poi la squadra (il 'Tesoretto', scrissero i giornali, 30 Milioni - altro che tesoretto- ) andata in fumo, come un arrosto dimenticato nel forno acceso. Poi il Marchio ( Ah Lissa, cuore ingrato!), il Marchio della più antica società calcistica italiana, dopo il Genoa. Valore? Zero. E, ad es., la Lazio (1900) ? 105 Milioni.

  4. Fabio 49 giorni fa

    Ora avete capito perché ancora perdono tempo a fare cause, tanto lo fa coi soldi di quel che rimane del Palermo e in più ci guadagna visto che le parcelle vanno ad attività di famiglia ahahah

  5. Aggregazione galattica lame rotanti 49 giorni fa

    @Rubini, ma cosa vuoi che ne sappia il Sole24Ore, la fonte corretta è sempre AZFE, con i suoi 'l'avevo detto'. Smettiamo di leggere i giornali main stream, su antizamparinianiforevernews.net si trova tutta la vera verità.

  6. Fabio 49 giorni fa

    19 settembre Repubblica L’Us Città di Palermo adopera fondi per dirigenti e avvocati nonostante abbia chiesto il concordato preventivo. Tra gli stipendi pagati quelli di Lucchesi e De Angeli. In caso di crac ipotesi bancarotta pure per Zamparini Ahahahah ,si stanno finendo di spolpare le ossa cosa che non puoi fare se chiedi il concordato.. La procura l'ha presa benissimo tra l'altro... Questi vogliono solo perdere tempo

  7. Fabio 49 giorni fa

    Si lo hanno ammesso al concordato nei suoi sogni . Le ultime noizie dicono che i giudici vanno verso il no visti che lo zio Totò coi soldi entrati ha pensato benissimo di girarli gran parte ad uno studio di cui è socio(capolavoro) e pagare gli stipendi a de angeli e lucchesi.

  8. Rubini 49 giorni fa

    E parla, parla, parla di tutto ma non sa niente. Niente, ZERO. Per questo è GIGIniel, GIGI tutto maiuscolo. NIENTE. Ps Sole24Ore, 7 settembre: 'La quarta sezione civile del Tribunale di Palermo ha deciso di accogliere la richiesta avanzata dal legale della società, avvocato Antonio Atria.' Concordato con riserva'. 'Massa debitoria' pari a circa 45 Milioni di Euro'. Secondo me il bello deve ancora arrivare e magari la fine sarà molto diversa da quella immaginata dai rancorosi giustizieri ( in realtà inutili perditempo). Ricordatevi che finora, sul CAMPO, Zamparini ha sempre vinto.

  9. Francesco 49 giorni fa

    Nn gli hanno ancora dato una emerita m***a di concordato, informati bene amici del domiciliato prima di sparare ca.... e, uscite fuori dai commenti e fuori da questo sito, portate solo jella e nn siete tifosi del Palermo, ma delle strisciate e del Catania, fate solo pena, VERGOGNATEVIIIIIIIIIIIII!

  10. Ciccio 49 giorni fa

    Non hanno rossore loro il friulano e coloro che se lo difendono

  11. CiuridduScaiNius24® 49 giorni fa

    Propongo una class action per riunire tutti ''GLI SGRACCHI'' dei palermitani e liberarci una volta e per tutte di questi emeriti cialtroni e imbroglioni, ma ancora nessuna procura li mette davanti le loro responsabilità? Tramezzini lo aveva detto che ci avrebbe lasciati in buone mani, u vittimu! Arrestateli prima che facciano danni altrove! Hanno la faccia come il C....lo, jajajjajajajajjaja

  12. Fabio 50 giorni fa

    Niente non ce la fa per lui é sempre innocente.. Andatevi a vedere la discussione sul fallimento della popolare di Vicenza... possiamo dire la stessa cosa ufficialmente é fallita da sola poi che lui fosse il primo debitore insolvente é un caso...il Venezia non lo ha fatto fallire lui..é fallito in mano ad altri. É sempre un caso che dove passa lui non cresce più l'erba, le colpa é sempre degli altri.

  13. Rubini 50 giorni fa

    Portato ARKUS? Peggio, molto peggio, hanno GARANTITO ARKUS. 'Zamparini non c'entra più NULLA!!'. Memento, troll di ball close, MEMENTO!!! Ps E modera la 'compulsivitizzazione'!!! ahahahahah #precisoscimitaz

  14. SantoDomingo 50 giorni fa

    ALBANESE E MACAIONE HANNO PORTATO ARKUS? MANCO GOEBBELS SAREBBE ARRIVATO A TANTO NELLA MISTIFICAZIONE DELLA REALTÁ,ED ERA NAZISTA!! ZAMPERINO NI FICI FALLIRI, GIGINÈ RUBINÈ MA A QUANDO DISTANZA E TSO? GIGINÈ TRALLALLERU TRALALLALLA, CITAZIONE FUORI LUOGO,SWOOOSH!

  15. Rubini 50 giorni fa

    'Fallimento !! Come corrono, come corrono' ('Il vedovo' Risi, a proposito di vedovi e vedove). Intanto di fallito c'è soltanto il calcio siciliano. La D è negletta persino come consonante, D come Domodossola (un paese con 18mila abitanti). Comunque, in caso di dichiarazione di fallimento della US Città di Palermo, la procedura sarà lunga e chissà quante persone ne verranno coinvolte. Ancor prima di Zamparini. Ad esempio i 2,8 milioni del 'truffardo' sono successivi a quelli versati da Mirri. Stessa identica cifra. Prima domanda: a che titolo? (e prima ipotesi: bancarotta preferenziale).

  16. Fabio 50 giorni fa

    PS rubiniello come lo spieghi che l'amministratrice del domiciliato veniva riciclata in tutte le nuove proprietà? Roba da anello al naso

  17. Aggregazione galattica lame rotanti 50 giorni fa

    Quanto sono fastidiosi, anche graficamente, questi commenti 'gridati' in maiuscolo... Inoltre vengono diffuse delle notizie inesatte: la Arkus ha già ottenuto da tempo il concordato, ad opera di un tribunale italiano. Ma capisco che per alcuni è molto doloroso ammetterlo. #tifopalermo #nontifomirriese

  18. Fabio 50 giorni fa

    Come pagano questa diatriba é già stato spiegato.. Oltre 300000 euro pagati ad uno studio di consulenza di cui tra l'altro tuttolomondo é socio presi da crediti dovuti a cessioni precedenti di giocatori. A questi il Palermo glielo ha venduto la de angeli storica amministratore dell'indagato non albanese né macaione personaggi che comunque dovrebbero rispondere a anziché sparire dalla circolazione visto dicevano che i soldi c'erano. La signora tra l'altro continua a venire casualmente pagata.

  19. AntiZampariniForEver 50 giorni fa

    Ragazzi, ma voi date credito ai troll/schiffarati o al sottoscritto che ha sempre anticipato gli esiti di certi eventi? Allora per non essere troppo pedante lo riscrivo: LA VECCHIA SOCIETà NON AVRA' ALCUN CONCORDATO E SARA' DICHIARATA FALLITA PRIMA DI QUALUNQUE RIDICOLO ED INFONDATO RICORSO ATTO SOLTANTO A SPILLARE QUALCHE SOLDO VISTO CHE SONO ALLA CANNA DEL GAS! #OltreLaCategoria

  20. Rubini 50 giorni fa

    Percorso interessante. Consideriamo che tutto questo ha dei costi non proprio irrisori. Si tratta di falsi obiettivi, si vedrà in seguito il vero obiettivo. 'Si potrebbe andare verso il fallimento', i condizionali non valgono nulla, contano le 'DECISIONI'. Intanto, di concreto, c'è l'ammissione ad una ipotesi di concordato. Vale come attestato, la partita può continuare. Quanto al 'Chi li ha portati?' la risposta è stata data a suo tempo, da due importanti figure dell'imprenditoria palermitana. Dottori Macaione e Albanese (in chiara sintesi: 'Zamparini non c'entra più NULLA').

  21. Aggregazione galattica lame rotanti 50 giorni fa

    Il mio regno per un videomessaggio!

  22. Top Gun 50 giorni fa

    Che peccato rimpiango quei bei tempi delle videoconferenze durante le quali ci spiegavano tutto. Avanspettacolo ad aktissimo livello!!

  23. Yes 50 giorni fa

    Mha... Li invidio. Vorrei essere come loro

  24. Fabio 50 giorni fa

    Spero proprio che non gli concedano il concordato così paga chi ha portato questi loschi personaggi a Palermo.. A proposito pare che lucchesi e la de angeli abbiano percepito pure gli altri stipendi.

  25. Chi non salta è zamparini 50 giorni fa

    Questi cercano soldi. La puzza di bruciato è massima. Fallimento alle porte, debiti non onorabili da loro. Oltretutto devono restituire pure 2,8 mln al truffaldo di Vergiate - che pagherà anche questa pagliacciata - per la vendita farlocca (Grazie Daniela) ad Arkus. Insomma. buon lavoro alla magistratura, attendiamo con calma gli eventi. Ce ne sarà per tutti. Nel frattempo godiamoci il Palermo di Mirri. D come Dignità

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *