ALL. MARINA DI RAGUSA

Utro: «Giocare contro il Palermo
è uno stimolo per tutti»

Utro: «Giocare contro il Palermo è uno stimolo per tutti»



Dopo la vittoria di ieri contro il Roccella al  "Macrì" di Locri il Palermo riprenderà la preparazione in vista del prossimo match. Domenica i rosa torneranno al "Renzo Barbera" per sfidare il neopromosso Marina di Ragusa, che in questo inizio di campionato hanno raccolto 4 punti frutto di una vittoria alla prima contro il Nola, una sconfitta contro il Corigliano e il pareggio maturato ieri contro il Savoia in lotta per la promozione. Il tecnico dei siciliani Salvo Utro, intervistato da GoalSicilia.it, ha parlato dell'ultimo match contro i campani e della sfida di domenica contro il Palermo

 

«Sapevamo che il girone I è tosto e agguerrito sia in alto che a metà classifica. Quando sono usciti i calendari, vedendo le prime cinque giornate, abbiamo capito che dovevamo davvero rimboccarci le maniche. L’atteggiamento dei ragazzi sta facendo la differenza, probabilmente siamo la squadra più giovane del girone e siamo partiti molto bene».

 

SAVOIA

«Come ho detto alla vigilia sono certo che i campani lotteranno fino alla fine per vincere il campionato. Hanno in rosa calciatori che hanno oltre 100 presenze in C e qualcuno ha fatto anche la B. Ci teniamo stretto il punto, i ragazzi meritano tanti complimenti perché hanno saputo soffrire sfruttando i momenti giusti per rimettere il risultato in parità. Se il pareggio è giusto? Secondo me sì. È vero che la differenza tecnica e d’esperienza in campo c’è stata, ma siamo stati premiati per la convinzione. Qualsiasi squadra, specialmente giovane come la nostra, andando due volte sotto contro il Savoia si sarebbe sgretolata. Noi siamo stati bravi a crederci non mollando mai di un centimetro».

 

OBIETTIVO

«La salvezza il prima possibile, attraverso una mentalità forte, il sacrificio ed il lavoro. Non dobbiamo mai abbandonare queste componenti. Non so in tutta Italia, ma sicuramente nel nostro girone insieme al San Tommaso siamo la città, anzi la frazione, più piccola e con orgoglio andiamo avanti”.

 

PALERMO

«Per tutte le squadre del nostro girone andare al ‘Barbera’ sarà un’esperienza importante. Un teatro cha ha ospitato partite di un certo livello e calciatori Top, con una tifoseria appassionata e calda. Giocare contro i rosanero è uno stimolo per tutti. Queste sono partite in cui non devi aggiungere nulla, devi solo lavorare. Tecnicamente, e a livello mentale soprattutto, queste gare si preparano da sole. Sono palermitano, è normale che anche per me è una partita speciale. Sono comunque un professionista, quindi domenica mi interesserà solo del Marina. Ovviamente per me, ma anche per tutti gli altri palermitani che abbiamo in squadra, sarà una partita particolare. Penso però che sia così per tutti gli addetti ai lavori del nostro girone, che siano palermitani o meno. Se ho mai avuto a che fare con il Palermo? No no,  ci ho giocato contro per qualche amichevole del giovedì quando giocavo nella Fincantieri, ma nulla di più».

 

PRONOSTICO

«Non voglio trasmettere nessuna ansia di risultato alla mia squadra. Sicuramente chiederò ai ragazzi una grande prestazione, un atteggiamento importante e tanto carattere. Dobbiamo tirare fuori la prestazione attraverso le nostre armi e le nostre qualità. Il risultato non si può determinare, l’atteggiamento sì. Condizione? Siamo tutti disponibili, l’unico acciaccato è Vindigni. La squadra sta molto bene».






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *