CORTE FEDERALE D'APPELLO

Una sentenza già scritta?

Una sentenza già scritta?



 

Pubblicato in data 22/05/2019 alle ore 23:33

 

Il futuro del Palermo è appeso ad un filo, tra il baratro della C e la speranza di una serie B da tenere con le unghie. Tra le carte in mano ai giudici della Corte Federale d'Appello, che tra poche ore decideranno le sorti del Palermo calcio, non può esserci già la firma in calce su una sentenza già scritta. Non è così, perché non può avere alcun peso il recente passato che ha visto il procuratore federale Pecoraro chiedere la retrocessione del Palermo in Serie C. Non può avere alcun peso il fatto che lo stesso Pecoraro, ai tempi prefetto di Roma, assegnasse la scorta a Claudio Lotito

 

Corruzione al Consiglio di Stato: indagato il giudice Santoro, candidato alla vice presidenza


Non può essere scritta la sentenza, perché non possono avere peso i rapporti tra il presidente della Corte Federale d'Appello, Sergio Santoro, e il plenipotenziario del calcio italiano, Claudio Lotito. Lo stesso presidente della Lazio e patron della Salernitana, che grazie alla bizzarra, curiosa, incredibile scelta di non far disputare i play-out - in seguito alla retrocessione del Palermo in Serie C - si può dire salva direttamente, senza passare dalla prova del campo.  

 

Corruzione: indagato giudice Santoro


Non è scritta la sentenza, non può essere. Perché non può avere alcun peso il passato tra Sergio Santoro, indagato dal dicembre 2018 con l'accusa di corruzione in atti giudiziari per una serie di sentenze amministrative aggiustate - secondo i magistrati capitolini - a suon di mazzette, e Claudio Lotito, presidente della Lazio per la quale Santoro, come componente della commissione dei Saggi, ha espresso parere favorevole per l'assegnazione dello scudetto del 1915, ex aequo con il Genoa, esattamente 100 anni dopo la disputa del campionato italiano interrotto per la prima guerra mondiale. Ad oggi la federazione non ha ancora preso una decisione ufficiale al riguardo.

 

Non può essere scritta la sentenza che nelle prossime ore sarà emessa dalla Corte Federale d'Appello, presieduta da Sergio Santoro, che ha il prossimo futuro del Palermo calcio saldo nelle proprie mani di giudice.

 

 

di Roberto Chifari e Manuel Mannino

 






11 commenti

  1. Il Moro 113 giorni fa

    L'oblio a cui ci ha condannato il friulano nell'ultimo decennio e più e lo stato comatoso che ci riserveranno i suoi amicidi arkus è peggio di qualsiasi serie D o lega pro, almeno se oggi ci fosse un Follieri si parlerebbe di mercato di calcio di prospettive, invece leggo di una società che si accolla debiti COSPICUI,crediti quantomeno dubbi, situazioni legali importanti, conferma contabili, dichiara che non rinunceranno al di la di serie A/B/C e che è in poi in trattativa con imprenditori locali x cedere quote x la miseria di tre milioni di euro....POSSO DIRE CHE IL TUTTO È PATETICO....?!?!

  2. Yes 115 giorni fa

    Non puo essere gia scritta la decisione...a proposito volevo correggere Malagò: non è una sentenza ma una decisione, le sentenze sono atti della magistratura... perche i due nuovi componenti del collegio sono salernitani e ci terranno a dimostrare di non essere condizionati da questa contiguita territoriale

  3. Cittadino 115 giorni fa

    Guardiamola in positivo: sarà l'occasione opportuna per riformare la Giustizia sportiva. Non con un provvedimento governativo, ma con un disegno di legge di iniziativa popolare. 50.000 firme a sostegno le prendiamo solo a Palermo ... Gli dobbiamo rompere il giocattolo tra le mani ... Non per il solo gusto di romperglielo, ma per rimettere a posto ciò che finora si sono guardati bene dal riparare ...

  4. Yes 115 giorni fa

    Ragazzi sara serie c.... da domani saliamo di livello con ricorso al coni ma avremo giustizia solo fuori dal contesto della c.d. giustizia sportiva. La rsbbia e tanto. Solo in un paese da terxo mondo succedono wueste cose

  5. robin hood 115 giorni fa

    Ho letto che saranno alcuni degli stessi uomini che giovedì scorso hanno deciso contro l'istanza di sospensione dei play- off presentata dal Palermo.........Non ci sono parole per commentare....... PS. per la redazione, togliete quella faccia di M.........

  6. Pietro Da Trapani 115 giorni fa

    Ho appena letto che lo stato dà piena autonomia alla magistratura sportiva, quindi questa se ne fregherà altamente delle sentenze e motivazioni della magistratura ordinaria, anzi darà parere e sentenza opposta anche per rimarcare ciò. I legali del Palermo possono dire e scrivere quello che vogliono, ma credo proprio che essendo questi magistrati gli stessi che hanno respinto il ricorso del Palermo per fermare i play off, ripeteranno il verdetto di primo grado. Ovviamente a questo punto non si capirà quale è la verità (come a tutt'ora). Quindi c'è poco da sperare...

  7. johnny69 115 giorni fa

    Chi vivra vedrà

  8. Uno, Nessuno e Centomila 116 giorni fa

    Be', chi mangia pane fa molliche, no? Se grattiamo un po' vuoi vedere che scoperchiamo il vaso di Pandora? Eh, Lotito, Lotito ... Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino (nel tuo caso, lo zampone) ...

  9. Antonino Morana 116 giorni fa

    Non abbiamo dove andare...e mi fa ancora più ribrezzo, dovere leggere molto spesso proprio qui aimè, di gente che spera venga fatta giustizia...che giustizia sia ma giustizia degna di questo nome non questo schifo!!

  10. Paolo 116 giorni fa

    Vergognoso, lotito b******o

  11. Mic 116 giorni fa

    Andava fatta o andrebbe fatta una ricusazione. Ci sono tutti i presupposti.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *