L'INTERVISTA

Tifosi, mercato e obiettivi
del Palermo: parla Di Piazza

Tifosi, mercato e obiettivi del Palermo: parla Di Piazza



Il Palermo ha ufficialmente iniziato il campionato di Serie D, quello della rinascita rosanero targata Hera Hora. Tony Di Piazza, che ha acquisito il club rosanero insieme a Dario Mirri, intervistato da Metropolitan Magazine ha fatto un primo bilancio di questo inizio di campionato (due vittorie su due in campionato e l'eliminazione dalla Coppa Italia al turno preliminare) parlando dei tifosi con i quali ha instaurato un ottimo rapporto e degli obiettivi della squadra rosanero:

 

“A 8 anni mi sono trasferito in Svizzera con i miei genitori. A 14 anni, sempre insieme a loro, siamo andati a vivere negli States. Il rapporto si è rafforzato negli ultimi 25 anni grazie al NYCANTA (Festival della Musica Italiana di NY) che ha ospitato collaborazioni con diversi artisti italiani e molte iniziative sociali, tra le quali la raccolta fondi per i terremotati in Italia.”

 

ACQUISIZIONE PALERMO
“Io protettore di una fede? Non mi accrediti meriti che non mi appartengono. Il mio coinvolgimento è stato possibile grazie all’affetto verso la mia terra d’origine, unita alla passione per il calcio. Sicuramente non per il business. È anche un modo per dare lustro agli emigrati della nostra terra e rispettare i nostri cari antenati. Non siamo più quelli che hanno lasciato la Sicilia con la cosiddetta ‘valigia di cartone’ “.

 

TIFOSI
“Promesse ai tifosi? Posso solo cercare di trasmettere un impegno sincero da parte mia, agendo in modo corretto e negli interessi della nostra squadra. Riguardo la campagna abbonamenti siamo tutti soddisfatti anche se personalmente, come la tifoseria, speriamo ancora di ottenere il primato abbonamenti“.

 

 

OBIETTIVI 
“Siamo una società appena nata e non è semplice costruire un organico che possa combattere su diversi fronti. Con un pizzico di fortuna, anche la partita di Coppa Italia poteva essere nostra ma, chiaramente, è più importante il campionato. Anche il Bari l’anno scorso fu eliminato alla prima, dunque niente drammi.”

 

MERCATO

“Se sono soddisfatto del mercato? Sicuramente sì. Stiamo lavorando: arriverà una punta alla corte di Pergolizzi”.

 






5 commenti

  1. Rubini 4 giorni fa

    @Anti. Ma scusa, hai l'abbonamento, no? Che sei, soldato semplice ('Palermo è la mia Città ed io sono il suo soldato!'), graduato, sostenitore? Comunque hai un numero, giusto? Sulla maglietta, sul seggiolino, sulla tessera, quello è il TUO numero, indiscutibilmente! Puoi usare il TUO numero come nick, unico e insostituibile! In caso di contestazione fai come faceva quel personaggio di Verdone con la pistola. 'Come l'hai avuta questa? Con questo! C'ho il porto d'armi, c'ho, timbrato e catalogato, c'ho il porto d'armi!' ahahahahah

  2. AntiZampariniForEver 4 giorni fa

    Non solo i multinick sono anche riconoscibili ad un non vedente visto il loro stile sempre identico pur cambiando nick, ma noto anche che peccano di quel minimo di fantasia che potrebbe ALMENO far scattare ogni tanto un sorriso...Ora c'è la moda di creare nick con MOLTA FANTASIA aggiungendo le parole di cui si compone il mio nick e cioè: anti, forever,palermo....e vabbé come si suole dire siamo arrivati ben oltre la frutta! HAHAHAH

  3. Rubini 4 giorni fa

    Miiii quanti pizzini sulla scrivania! Chi su, fatture? Tutto pagato, dotto' ? ahahahahah

  4. Fabio 4 giorni fa

    Strano che tutti questi hater della nuova proprietà spuntati ora dal nulla usano gli stessi termini di qualcun altro. Leggere sto sito sta diventando stucchevole.

  5. Palermoforever? 4 giorni fa

    Confortante ascoltare The Voice of America (made via d'Ossuna) ...

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *