SOLUZIONI

Sforzini ko
Le alternative ci sono

Sforzini ko. Le alternative ci sono



 

Se non una tegola in senso stretto l’infortunio al perone di Ferdinando Sforzini (ne avrà per due mesi) resta quantomeno una complicanza, specie in un momento nel quale Santana è ancora in condizione fisica precaria. Senza il “Tagliagole” l’attacco del Palermo perde un tassello importante sia in termini d’esperienza e carisma, sia perché è l’unica alternativa di ruolo al demiurgico Ricciardo.

 

ALTERNATIVE

Difficile pensare, nonostante il mercato di riparazione alle porte, che il Palermo “appesantisca” ulteriormente la rosa con un terzo attaccante di spessore: decisamente più probabile invece che il backup del centravanti messinese lo si cerchi all’interno dell’organico. Seppur non propriamente speculari ai profili dei due finalizzatori rosanero, le alternative credibili comunque non mancano.
Tra gli attaccanti di rotazione quello che sembra più adatto a giocare al centro dell’attacco è Raimondo Lucera. Dopo aver battezzato il campionato con il gol-vittoria a Marsala l’ex primavera rosanero è un po’ uscito dai radar ma resta al momento l’unica punta di ruolo tra i rincalzi: è altamente probabile che mister Pergolizzi si affidi a lui quando ci sarà da far rifiatare, indifferentemente se in partenza o a gara in corso, Ricciardo.
Non è però da escludere che possa avere delle chance in più anche Luca Ficarrotta. Sebbene per caratteristiche sia principalmente il sostituto di Santana, il fantasista palermitano quando è stato chiamato in causa ha mostrato qualità, brillantezza atletica ed una capacità notevole di incidere nel gioco offensivo e dunque nei risultati. Un suo utilizzo da falso 9/centravanti di manovra può essere funzionale in certe situazioni per togliere riferimenti agli avversari.

 

SCELTA A SORPRESA
In tutto questo ci sarebbe anche un terzo nome: Andrea Rizzo Pinna. All’alba della stagione il giocatore scuola Atalanta sembrava dover essere uno dei protagonisti del nuovo corso rosanero ma a dispetto delle premesse sino ad ora è stato né più né meno che una comparsa non accreditata nonché caso mediatico breve ma intenso. La situazione attuale potrebbe aprire qualche spiraglio anche per lui, un tecnicamente virtuoso il cui talento non è però bastato per conquistare il posto in un orchestra che ha trovato i suoi strumentisti e i suoi equilibri.






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *