PARLA L'A.D

Sagramola: «Sarebbe bello
tornare presto in Serie A»

Sagramola: «Sarebbe bello tornare presto in Serie A»



 

Dopo il fallimento della passata società, il Palermo è ripartito grazie alla Hera Hora di Dario Mirri e Tony Di Piazza. Una squadra allestita in pochissimo tempo e che ad oggi è prima nel Girone I di Serie D.

 

Tra gli artefici principali di questa rinascita rosanero, anche Rinaldo Sagramola.

 

L’amministratore delegato dell’SSD Palermo è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva e ha parlato dell’affetto del pubblico palermitano:

 

«Anche in Serie D la gente ha voglia di partecipare per l'avventura del nuovo Palermo per tornare dove compete ai rosanero. L'attuale proprietà sa anche parlare al cuore dei tifosi e ha saputo toccare le corde giuste dopo il fallimento».

 

GIOCATORI

«Chi è venuto a giocare al Palermo sa che il contesto è da Serie A. Proveremo a mantenere anche l'identità siciliana e sarebbe bello tornare presto in A: abbiamo in programma la costruzione di un nuovo Centro Sportivo per i giovani».

 

NAZIONALE A PALERMO

«Fino a qualche anno fa lo spettacolo di Italia-Armenia sugli spalti era la normalità a Palermo. Una bella emozione rivedere una partecipazione così importante».






8 commenti

  1. noitifosidelpalermo.jimdo 21 giorni fa

    Prima della serie A bisogna ottenere tre promozioni di fila, serve una programmazione e spendere soldi.

  2. Franco 21 giorni fa

    Assurdo! 20.000 spettatori a partita e 10.000 abbonati a Eleven, vuol dire 2 milioni di fatturato, oltre i ricavi commerciali, totale 4 milioni di fatturato. Si pagano a malapena le spese per il campionato di serie D. E pretendono i campioni e la Champion's League? Uscite anche i vostri soldi, contribuite al capitale sociale (almeno il 30%) consentite il fatturato di 50/60 milioni, e poi potete pretendere. Ma 50/60 milioni (il massimo che consentirebbe la piazza rosanero in serie A) equivale a metà classifica, NO MORE.

  3. Stadio 21 giorni fa

    Francesco la gente logicamente vuole il grande calcio, la nazionale è composta da calciatori di serie A.

  4. Francesco 70 21 giorni fa

    Si,infatti Giovanni.B,hai ragione,dovevano farci fare i play-off,ed invece c'hanno dato il ben servito.....

  5. Yes 21 giorni fa

    Ci hanno fatto fuori, per due anni consecutivi. Lasciamo perdere che è meglio... Ormai è il passato, anche se ci tocca avere a che fare con questa governance sportiva, la stessa che ha accolto il nuovo Palermo tra i dilettanti chiedendo 1.000.000 di euro per rientrare in gioco... Il. Triplo rispetto al Bari...

  6. GiovanniB. 21 giorni fa

    Francesco 70, scusa se mi permetto di farti una piccola correzione. Al Palermo il campionato, quei signori della lega, non glielo hanno fatto proprio finire. Per definirlo concluso, ai rosa dovevano far fare gli spareggi come era più sportivo, logico e corretto. Poi se era il caso di escluderlo da tutti i campionati di questo mondo, lo escludevano.

  7. Alessandro 21 giorni fa

    Noi vogliamo campioni veri, sta cosa di appartenenza e sicilianita, lasciate perdere, l'appartenenza la dimostriamo con 20mila a partita e 10mila abbonati a eleven sports, voi comprateci campioni veri, non roller eremo prese per il c**o stile friulano

  8. Francesco 70 21 giorni fa

    D'accordo su tutto,tranne che sulla nazionale.Lo stadio doveva restare deserto,dopo il trattamento che c'ha riservato la lega.Vorrei ricordare che il Palermo è stato iscritto al campionato malgrado i conti si sapeva non fossero a posto.Hanno fatto finire il campionato,per poi dirci ci dispiace,abbiamo scherzato,serie D.Vergogna,e la gente è accorsa a vedere l'Armenia,manco che fosse arrivato il Brasile,o l'Argentina,come detto da qualche altro tifoso in questo sito.Lega Infame!

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *