IL PRESIDENTE

Record abbonamenti, Marina di
Ragusa e tifosi. Parla Mirri

Record abbonamenti, Marina di Ragusa e tifosi. Parla Mirri



La seconda campagna abbonamenti ha avuto l'effetto sperato: raggiunto e superato il record di abbonamenti in Serie D che fino a ieri era del Parma.


Intervistato da gds.it, il Presidente del Palermo Dario Mirri ha così commentato il traguardo raggiunto:


"Sono convinto che si è raggiunto un obiettivo che i tifosi e la città meritavano. La forza di una società è rappresentata dai tifosi - dichiara Mirri - Il Palermo oggi ha maggiori potenzialità di sviluppo soltanto grazie ai tifosi".

 

MODELLO JUVENTUS 
"Non me ne vogliano le società che hanno meno seguito e che hanno meno opportunità di crescita rispetto a noi. L'elemento concreto, al di là dei record, sono i tifosi che danno forza alla propria squadra. Guardiamo alla Juventus che è il club con più sostenitori in Italia: loro sono un esempio. Se i tifosi del Palermo cresceranno, il club potrà crescere anche sul piano dei risultati sportivi".

 

PRESIDENTE MESSINA: "PALERMO SQUADRA COME LE ALTRE"

"Hanno ragione gli amici messinesi, è come dicono loro. Noi abbiamo perso contro il Biancavilla - ricorda Mirri - Siamo una società di Serie D: possiamo vincere e perdere con tutte così come il Messina. Da questo punto di vista sono d'accordo con gli amici messinesi che pensano di battere il Palermo. Anche noi, ovviamente, pensiamo di battere il Messina (ride, ndr)".

 

RISPETTO AVVERSARI

"Non si può non avere rispetto degli avversari e quanto successo a Locri lo dimostra. Loro potevano fare un gol, l'ho già detto. Ogni vittoria portata a casa è un grandissimo risultato ed è vero che non siamo favoriti perché ci chiamiamo Palermo. Partita dopo partita, se manterremo unione, umiltà e condivisione, allora davvero diventeremo imbattibili".


MARINA DI RAGUSA 
"Mi aspetto di vincere. Certo, più spettatori saremo e più possibilità di vincere avremo. Il Marina di Ragusa sarà carichissimo come lo era il San Tommaso. Ecco quindi che entra in gioco la responsabilità diretta dei tifosi: più siamo e più abbiamo chances di vincere le partite. Soprattutto quelle in casa".






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *