PROGETTO

Progetto Rete a
Palermo. L'iniziativa

Progetto Rete a Palermo. L'iniziativa



 

Prosegue l’attività del Progetto Rete in Sicilia. Questa mattina a Isola delle Femmine (Palermo), protagonisti sono stati i ragazzi dello Sprar/Siproimi di Torretta che hanno svolto la seduta
tecnica sotto gli occhi attenti del coordinatore regionale del Settore Giovanile e Scolastico della Federazione Stefano Valenti, del responsabile organizzativo per del Progetto Rete in Sicilia, Franco Nucatola e del tecnico di riferimento Carmelo Mirabile.

 

L’incontro tecnico con lo Sprar di Torretta, il primo in sinergia con la società Palermo SSD, ha visto la partecipazione del dirigente Rosario Argento (responsabile organizzativo del settore giovanile) e dei tecnici del settore giovanile Giovanni Tarantino e Diego Tutrone della SSD Palermo. Il Progetto Rete, di forte rilevanza sociale e culturale, è stato, fin da subito, sposato dalla nuova dirigenza rosanero e proposto nel suo manifesto programmatico di inizio stagione: l’iniziativa promossa dalla Federazione e volta all’inclusione sociale, vedrà impegnati i tecnici del settore giovanile del Palermo anche nei prossimi appuntamenti in calendario, in un percorso di inclusione sociale ed interculturale che sta alla base dello stesso progetto, ma non solo: il calcio diventa uno strumento educativo, formativo e di integrazione per promuovere comportamenti eticamente corretti come modello per la società civile.

 

A fare gli onori di casa il sindaco di Isola delle Femmine, Stefano Bologna che ha offerto panettone e spumante a tutti gli intervenuti, in un clima di festa e di sano sport. La seduta tecnica si è svolta presso il campo “Rinaldo in Campo”, della società Libertas Capaci di Orazio Paleggiati.


IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM

 

ALTRI ARTICOLI


 

 

SAGRAMOLA: «MERCATO? CI MUOVEREMO. L'OBIETTIVO È LA C»

 

GDS- PALERMO, ECCO LA NUOVA MAGLIA. MA PER I TIFOSI È TROPPO CARA

 

PALERMO, SI FERMA ACCARDI

 

«NESSUN PROBLEMA CON PERGOLIZZI, MA CONTRO L'ACIREALE...»

 

PALERMO, PER IL CASTROVILLARI PERGOLIZZI PENSA AL TRIDENTE






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *