INTERVISTA

Presidente Troina: Noi battuti?
Attenzione alle sorprese

Presidente Troina: «Noi battuti? Attenzione alle sorprese»



 

Il presidente del Troina, Alessandra Allegra, è stata intervistata dalla Gazzetta dello Sport per parlare dell' emozione di vedere il suo Troina disputare una partita di campionato al "Renzo Barbera" (calcio d'inizio domenica alle 14:30). Il Troina è adesso quinto in classifica, ma la presidentessa ha chiaro l'obiettivo:

 

«È incredibile pensare a che punto siamo arrivati - racconta Allegra -. Siamo un piccolo centro, sconosciuto a molti, e sfidiamo alla Favorita un gigante che dovrebbe stare in Serie A! Noi battuti in partenza? Forse, ma attenzione, la vita e lo sport sanno sempre regalare sorprese inattese. È bello che ci possa essere una partita così strana ed è bello anche il ruolo di responsabilità che mi hanno dato in società. Anzi, ringrazio tutti i colleghi maschi della dirigenza: si lavora bene tra persone di sesso diverso, posso garantirlo. Se questo mondo è maschilista, allora vuol dire che c’è bisogno di più donne: gli ultimi mesi dimostrano che abbiamo tutto per farci valere anche nel calcio italiano».

 

GLI UOMINI DEL TROINA

«Il nostro tecnico ha una tempra pazzesca – aggiunge la presidentessa —, ha unito questi ragazzi che adesso guardano a lui come un papà. Mentre io mi accontento di essere una sorella maggiore. I giocatori? Sono tutti uguali, ma il nostro capitano Alfredo Saba è speciale: umile e tecnico, è un giocatore di categoria superiore. Obiettivi olte al calcio? Vogliamo che si accendano i riflettori sul paese: dalle strade ai servizi, ci si occupi finalmente anchedelle zone più depresse della Sicilia».


 

IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM

 

ALTRI ARTICOLI


 

Palermo, sai come finire bene l'anno

 

 

Tenente Onorato accordo in arrivo

 

 

Calaciura (Troina): «Palermo? Non sarà una domenica qualunque»

 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *