PREPARAZIONE

Petralia, squadra e ritiro:
il bilancio di Pergolizzi

Petralia, squadra e ritiro: il bilancio di Pergolizzi



Il Palermo saluta Petralia Sottana ed è tempo di bilanci. I rosa hanno terminato il ritiro pre-campionato e la squadra rosanero proseguirà gli allenamenti in città in vista del match contro il Marsala che aprirà ufficialmente le danze della Serie D. Il tecnico Rosario Pergolizzi ha parlato dell'andamento di queste due settimane di preparazione e della squadra allestita insieme all'ad Sagramola e al ds Castagnini: 

 

«Sta prendendo forma un'ottima squadra. Ha bisogno di lavorare sul piano tattico e fisico. La squadra in sé è brava tecnicamente. Mi piace come abbiamo impostato l'azione, meno la fase difensiva. Io sono contento del posto, del trattamento e dei ragazzi. Siamo ripartiti da zero, c'è tempo per recuperare. Sappiamo che dobbiamo arrivare in maniera giusta alla prima di campionato. Sappiamo anche che dal lavoro possiamo arrivare all'obiettivo».

 

COSA MANCA

«Manca la corsa a livello di giocatori. Non abbiamo quella gamba giusta quando dobbiamo ripartire. Alternatica a Ricciardo? Io sono contento di ciò che ho, ma sarà la società a valutare».

 

CAPITANO

«La fascia? Ho deciso di indossarla io (ride, ndr) per me sono tutti capitani. L'allenatore per vincere il campionato deve dare una giusta forma alla squadra. Il capitano deve essere quello di tutti, ma gli altri sono ugualmente capitani. Lo voteremo come la maglia. Lunedi? Sarà il giorno di tutti noi palermitani, sarà la festa della gente, delle famiglie».

 

MENTALITÀ

«Noi sappiamo che comunque il nostro obiettivo finale è attraverso dei discorsi. I giocatori sono stati scelti per il tipo di mentalità e per come si sono posti quando sono venuti qui. Hanno chiesto se se la sentissero di venire qui, non quanto volessero guadagnare. Palermo è sempre Palermo, non era facile, ma chi ha deciso di venire ha qualcosa in più. Cattiveria agonistica? Dipende dalla mentalità. Sappiamo che attraverso qualche schiaffo e sacrificio cresceremo. Noi ce la giocheremo alla pari sempre e comunque. Abbiamo rispetto per gli avversari. Probabilmente avremo qualcosa in più rispetto agli altri». 

 

MARSALA

«Campo Marsala? Per adesso non commento. Spero che il campo, se dovessimo giocare li, venga sistemato. Non ci fa paura il campo, bisogna giocare tutte le partite senza piangerci addosso».

 

GRUPPO

«La scelta dei giocatori ha contribuito ad avere un gruppo unito. Per adesso sta andando tutto bene, ma dobbiamo cominciare a giocare».

 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *