RITIRO

Petralia Sottana, day 1:
la nuova era del Palermo

Petralia Sottana, day 1: la nuova era del Palermo



Solitamente ad agosto si contavano i giorni che mancavano all'inizio del campionato: ieri si è invece cominciata la preparazione per la stagione, una preparazione lampo come l'organizzazione di questo ritiro. Lo si sapeva già e in fondo poco importa: ieri è cominciata la nuova era del Palermo.

 

 

Alla presenza dello Stato Maggiore Rosanero il drappello di giocatori fino ad ora cooptati si è allenato per la prima volta, davanti ad un pubblico numeroso. Dopo anni difficili i tifosi vogliono entusiasmarsi e trasmettere il loro entusiasmo alla squadra. Ciò sorprende il giusto ma non era in effetti così scontato.

 

 

A Petralia Sottana ad agosto il clima non è certo quello alpino. La sera si sta bene ma di giorno l'impatto del caldo non è poi così più tenue rispetto a quanto accade in città. I giocatori si allenano col sole battente in un campo che ricorda quello di Holly e Benji con qualche rabberciamento qua e là. Una difficoltà significativa che però può costituire la prima passata di cemento per la costruzione del gruppo chiamato a riportare il Palermo tra i professionisti.

 

 

Fatta salva qualche eccezione di questi ragazzi sappiamo pochissimo: il ritiro sarà per tutti un'occasione per conoscere giocatori ai quali in un qualche modo ci affezioneremo.






13 commenti

  1. Stark 116 giorni fa

    Tutto secondo me sta nel concetto di fede,naturalmente dandogli un’accezione calcistica...non sappiamo chi ci sarà domani, ma speriamo fortemente che oggi, con le risorse che abbiamo, possiamo andare in serie B...Mirri è umile (cosa che purtroppo mancava a Zamparini, che con le parole andava al di là delle sue intenzioni,al punto di rischiare di travalicare i limiti del possibile)...se capirà che per lui è troppo si metterà da parte...ma fino a quel momento,non possiamo sperare tutti insieme,senza più guardarci indietro?!Tanto, di Zamparini, rimarrà solo un ricordo, per chi dolce, per chi amar

  2. Aggregazione galattica lame rotanti 117 giorni fa

    Complimenti a @Stark che sa scrivere e argomentare molto bene, una rarità! In effetti sarebbe entusiasmante poter considerare questa fase come un preludio verso nuovi successi, avevo anche sperato in un coinvolgimento di Zeman. Ma per rivedere del calcio di qualità a Palermo si dovrà attendere la vendita ad un gruppo di ben altre capacità economiche. Che ciò si verifichi mi sembra alquanto improbabile, di Zamparini ce n'è purtroppo uno solo... E in ogni caso ci vorranno molti, troppi anni prima di affacciarsi alla Serie B.

  3. Tony 117 giorni fa

    Stark non mi riferivo a te ma all'adoratore del friulano.

  4. Stark 118 giorni fa

    Gli errori di Zamparini non li ignoro...ma quando qualcuno mi fa del male, non lo guardò più in faccia;prendo atto dei miei potenziali errori, per ergermi più forte di prima insieme a chi mi ha sempre supportato...e già la tifoseria ha dato dimostrazione di averlo capito non volendo più imprenditori colonizzatori dal Centro Italia a salire...Capisci il mio ragionamento? Non é un’accusa ma un invito a voltare pagina, abbandonando ciò che ci ha fatto male, per rialzarci!

  5. Stark 118 giorni fa

    hai ragione...l’artefice è Uno...ma le pedine sono tante...io sono il primo che non è voluto più andare allo stadio e me ne prendo le mie responsabilità...un crollo,é un crollo di tutti...Ricorda le parole di Bellusci quest’anno...è stato lì che ci siamo smossi perché abbiamo capito che c’era una squadra da supportare...che lottava comunque...anche se erano pionieri di altre regioni del mondo che pensavano alla loro carriera...pensi che non abbiamo sbagliato a ignorare fino a quel momento dei giocatori che, aldilà delle loro ambizioni,lottavano con lo scudetto della nostra città?

  6. Tony 118 giorni fa

    Ma smettila meglio in serie D che andare a fare figuracce sotto le follie del friulano. Ma veramente non é possibile leggere ancora tali idiozie, ancora a menarla con la colpa é dei tifosi che non supportavano la squadra. Con lo stadio pieno hanno pareggiato in casa col Cesena. Come se 50 mln di debiti li hanno fatti i tifosi.. oppure i tifosi mettevano in panchina tedino. Un solo responsabile dello sfacelo. Ormai non c'è più fattene una ragione. Solo col fallimento ce ne potevamo sbarazzare purtroppo.

  7. Stark 118 giorni fa

    è un nuovo giorno...e mi riferisco principalmente agli user Rubini e Aggregazione...Capisco il legame verso i vecchi fasti,ma con i se e con i ma non si va da nessuna parte..siamo falliti,ci siamo inceneriti sia noi tifosi, che Zamparini...ma dalle ceneri sta provando a risorgere un nuovo Palermo (con gli stessi tifosi ma senza Zamparini) che però passerà dalle sabbie mobili della D, e della C...oggi dobbiamo remare dalla stessa parte tutti! Il calcio non è solo CR7 o Messi, ma è quello fatto di favole...Rimanete nel Palermo che è stato o venite con noi in quello che sarà?

  8. Stark 118 giorni fa

    Io non scrivo mai perché detesto tutte le affermazioni graffianti dei leoni da tastiera, ma sono uno dei tanti che ha gioito per le glorie zampariniane, e sono uno dei tanti che si è tenuto neutrale fino a quando tutto non é venuto a galla...Zamparini con manovre discutibili ha distrutto una società (non sono qui per discutere dei suoi reati perché verranno giudicati nelle sedi più appropriate), e noi tifosi abbiamo (chi volontariamente, chi meno) contribuito a rompere questa macchina perché in realtà non la sentivamo più nostra...

  9. Aggregazione galattica lame rotanti 118 giorni fa

    Un vero peccato aver mancato la promozione in A per un soffio nel 2018. Sarebbe bastata una presenza maggiore del pubblico a conquistare quel punto di differenza necessario a non disputare i playoff. Zamparini sarebbe ancora in sella con un bilancio stabilizzato e Palermo sarebbe ancora nel calcio che conta, quello vero.

  10. Totuccione 118 giorni fa

    riscussi i ru liri...

  11. Blackmamba 118 giorni fa

    Mi pare innanzitutto che non parlare più del triste e recente passato sia già una grande vittoria, ancora poche scorie da eliminare e saremo al meglio. La squadra mi pare fatta bene e forte in ogni settore, non dimentichiamo che è sempre la D e che manca ancora qualcosa in organico, ma al contrario delle altre categorie cè una finestra di calciomercato anche a novembre, cosa che può tornare utile per rinforzare ulteriormente la rosa.

  12. Rubini 118 giorni fa

    Esattamente quello che sembra: serie D. Dalle foto non mi sembra che ci sia stata una vera e propria invasione di rosanero sugli spalti. Eppure l’evento era importante, il battesimo. Anche tra gli entusiasti di questa nuova era (Hera) affioriano dubbi pesanti, intanto sulla squadra (p.e. l’attacco). Poi sul PROGETTO (v.giovani, in prestito). Quindi su questo pasticcio dell’Azionariato Popolare e dei 4 (!) Comitati. Azioni o quote che siano, quelle dei tifosi (pur se riuniti) dovrebbero essere ‘identiche’ a quelle degli altri soci. Come promesso, al momento della fondazione del Nuovo Palermo.

  13. Francesco 70 118 giorni fa

    Finalmente siamo ripartiti.Certo ci portiamo dietro tante scorie del recente passato.Occorre restare tutti uniti,e ricordare che stiamo ricominciando dal fondo,quindi occorre calma e pazienza.I campi dove andremo a giocare non saranno migliori di quello dove ci stiamo allenando.Forza ragazzi,forza sempre Palermo.....

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *