SAN LORENZO MERCATO

Palermo, Pergolizzi:
Ma quale lite...

Palermo, Pergolizzi: Ma quale lite...



Il tecnico del Palermo Rosario Pergolizzi, intervistato da Radio Time al San Lorenzo Mercato in occasione della presentazione della squadra agli sponsor. Il tecnico ha affrontato diversi argomenti come la delicata situazione del giovane Rizzo Pinna, ha analizzato anche il campionato dopo questo inizio di stagione entusiasmante e infine ha fatto anche un resoconto sul suo infortunio.

 

E' l'età, il dolore lo porto io e so cosa vuol dire. Adesso attenzioniamo questo mio infortunio e vediamo cosa c'è da fare.

La serie D è un campionato dove ci sono piazze e calciatori importanti. Oltre ad essere bravo a livello tecnico devi avere certe caratteristiche caratteriali, questo devi farlo ogni domenica.

Sarà un campionato difficile e oltre all’Acireale ci saranno altre due/tre squadre che proveranno a darci fastidio. Non credo ci sarà un divario notevole a Natale, piuttosto potrà capitare nelle ultime cinque giornate

 

Sul momento della squadra.

Attualmente c’è un Palermo a due facce, in casa e fuori casa. Alla Favorita è normale, trascinati da quindicimila persone con un campo ampio che ti permette di far venire fuori le qualità.

Fuori casa invece l’ambiente è diverso, campi diversi: bisogna lavorare su questo avendo sempre alternative e motivazioni alte. Sono quelle che fanno la differenza.

Appena finisce una gara bisogna pensare subito alla prossima perché qui dobbiamo vincerle tutte, anche se a volte devi essere bravo a vincere soffrendo.

 

Su Rizzo Pinna e il suo rapporto con la squadra.

Il fatto stesso che una persona di 51 anni possa litigare con un ragazzino di 19 anni è qualcosa di strano: pensare questo già significa che non può essere una verità.

Io ogni giorno vedo, alleno e devo motivare: sarebbe troppo facile prendere qualcuno e metterlo da parte. Invece io ho l’obbligo di motivare ognuno dei miei calciatori.

L’allenatore è questo, deve lavorare sulla mente dei calciatori e sui particolari. Ogni ragazzo va preso diversamente ma io mi comporto sempre allo stesso modo guardando tutti negli occhi. Questo è importante.






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *