INTERVISTA

Peretti: «Non mi aspettavo
questo impatto così forte»

Peretti: «Non mi aspettavo questo impatto così forte»



 

Ai microfoni di Trm, nel corso della trasmissione Siamo Aquile, il difensore del Palermo Manuel Peretti ha parlato della sua avventura a Palermo, di come si sta trovando in città e con la squadra e del campionato, in attesa di avere più occasioni per dimostrare quanto vale:

 

«Continuare a vincere per battere il record? I record contano poco, l’importante è cercare di vincere ogni partita e dare il massimo. Sicuramente abbiamo una squadra sopra lo standard, anche i giovani sono di buon livello - ha detto Peretti -. In queste sei vittorie bisogna essere contenti, anche la fortuna è una componente fondamentale, speriamo di continuare così. Il tifo che c’è allo stadio ci motiva, anche il nostro allenatore è un grande motivatore. Non mi aspettavo un impatto così forte da parte dalla squadra».

 

CARRIERA

«Palermo è un grande trampolino di lancio per la mia carriera, spero che questa città mi possa dare tanto. Ho avuto poco spazio per giocare, ho disputato la partita contro il  Biancavilla in Coppa Italia e 20 minuti contro l’Fc Messina, ma l’importante è farsi trovare sempre pronti».

 

SI PENSA GIÀ ALLA SFIDA CONTRO L'ACIREALE

«Mi aspetto una partita memorabile, sarebbe stupendo trovare un Barbera con 35 mila persone in Serie D. Sarebbe qualcosa di veramente importante, in una partita fondamentale».






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *