L'INTERVISTA

Palermo, società, tifosi e
abbonamenti: parla Paparesta

Palermo, società, tifosi e abbonamenti: parla Paparesta



Il nuovo Palermo ha esordito con una vittoria nel campionato di Serie D, ma la trasferta di Marsala ha mostrato ai rosanero che la vittoria in campionato non sarà una semplice formalità e ci sarà da combattere ogni partita. Lo sa anche Gianluca Paparesta, collaboratore della società targata Hera Hora per il settore media, che intervistato da Gazzetta.it ha parlato del nuovo progetto rosanero e del successo della campagna abbonamenti:

 

«A Palermo c'è grande entusiasmo, e dopo le disavventure accadute con la vecchia proprietà adesso ce n'è un'altra molto forte e soprattutto molto legata al territorio. Un presidente tifoso come Dario Mirri, che ha investito tanto nel Palermo, insieme ad un tifoso del Palermo che vive negli USA ovvero Tony Di Piazza hanno creato questa società con un progetto molto importante. Una società forte come solidità economica e dal punto di vista dirigenziale con l'ad Sagramola e il ds Castagnini. Si sta cercando di fare un progetto importante consapevoli della difficoltà del campionato di Serie D».

 

PASSIONE

«A Marsala abbiamo vinto ma abbiamo toccato con realtà la difficoltà della categoria, ogni partita sarà una battaglia ma il Palermo è pronto. Abbonamenti? I dati sono da record, abbiamo superato i 7000 abbonati e puntiamo a superare il record assoluto della Serie D. C'è una passone che si tocca in città, contro le vecchie glorie c'erano oltre 20.000 persone per dimostrare la vicinanza ai colori rosanero, l'entusiasmo deve essere il punto di forza di questa nuova società». 






9 commenti

  1. Grand Hotel 13 giorni fa

    Io tendenzioso? Ma conosce il significato di quello che scrive? Si faccia aiutare da Rubini. Lui è il rettore della Guadagna. Qualche suggerimento potrà dispensarglielo con molto piacere e lei ne sarà sicuramente onorato.

  2. Aggregazione galattica lame rotanti 13 giorni fa

    @Grand Hotel, come già scritto in precedenza, conosca e aiuti sé stesso prima di occuparsi tendenziosamente del benessere altrui.

  3. Grand Hotel 13 giorni fa

    Aiutate Rubini e la sua claque nichilista

  4. Puppetta 14 giorni fa

    Alla lunga sarà più attrattivo vedere giocare la SSD Palermo contro lo Sporting Fighettini oppure vedere in TV strisciate e loro compagni di merende?

  5. Mic 14 giorni fa

    Vedere il Palermo giocare nei campi di patate quando pochi mesi fa si andava se non altro a Verona o a Brescia o a Perugia ... mette una tristezza infinita Coloro che aspiravano questi scenari di partite di pedate e non di pallone saranno contenti E le generazioni di ragazzini che cresceranno nei prossimi anni saranno sempre più strisciate Bleah

  6. Paolo 14 giorni fa

    Alla redazione di forza palermo volevo chiedere se ci sono novità sulle partite del Palermo in tv o online, chiamate Mirri o lo stesso Paparesta, fateci sapere.

  7. Aggregazione galattica lame rotanti 14 giorni fa

    Che io sappia, a Paparesta sono state date le chiavi dello spogliatoio. Funzione fondamentale.

  8. Gaetano 14 giorni fa

    Soprattutto doveva occuparsi della trattativa per i diritti TV, anche per l'estero. A giudicare dai risultati che, almeno fino ad oggi, ha raggiunto, non credo che si meriti un grande applauso! L'accordo con Eleven Sports sarebbe stato (faticosamente..) raggiunto, tuttavia, ad oggi, di fatto non si sa se e come si potrà seguire il Palermo in TV, né in casa (ma almeno qui potremo andare allo stadio, noi cittadini) né tanto meno fuori casa! Solo Sky aveva fatto un timidissimo tentativo, invece DAZN non ci ha ca**to neanche di striscio!

  9. Rubini 14 giorni fa

    Dott.Paparesta, mi aiuti, non ricordo bene. Lei in realtà, nell’ambito di questa società così importante e solida finanziariamente, di cosa dovrebbe e avrebbe dovuto occuparsi, di preciso? Ps A gentile richiesta: Lui chi è, lui chi eee, lui chi è , lui chi è, già è difficile farlo con te, Mollalo! Lalalalalalala il triangolo no, non l’avevo considerato...

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *