CORSPORT

Palermo, occhio al
calo di gennaio

Palermo, occhio al calo di gennaio



Il Palermo prosegue la sua preparazione in vista del primo match del 2020 contro il Marsala e affronta i fantasmi del mese di gennaio. Negli ultimi due anni infatti i rosa hanno sofferto e non poco il primo mese dell'anno, buttando al vento quanto di buono fatto nel girone d'andata chiuso in entrambi i casi da campione d'inverno per poi farsi rimontare dalle rivali e fallire l'obiettivo promozione.

 

Come scrive Paolo Vannini per il Corriere dello Sport anno nuovo vita nuova, con squadra e società completamente rivoluzionate dopo il fallimento dell'US Città di Palermo e la rinascita targata Hera Hora, ma il ricordo delle ultime stagioni rimane ancora vivo nei ricordi dei tifosi rosanero. Prima i rosa di Tedino, che guidavano il campionato di Serie B 2017-2018 prima di perdere clamorosamente 4-0 contro la rivale Empoli e inanellare altre due sconfitte consecutive, che portarono successivamente alla perdita della vetta e poi della promozione nei famosi play-off contro il Frosinone. Film ripetutosi anche nella passata stagione con Stellone, con i rosa capolista che perdono 3 partite nelle prime 6 giornate del nuovo anno scivolando al terzo posto e il finale della storia lo conoscono tutti. 

 

L'inizio del girone di ritorno vede per il terzo anno consecutivo il Palermo in vetta, ma l'ampio vantaggio iniziale dalla seconda guadagnato dagli uomini di Pergolizzi dopo le dieci vittorie consecutive è stato quasi del tutto annullato dopo i due pareggi e le due sconfitte nelle ultime sette gare e le contemporanee sette vittore consecutive del Savoia, arrivato a tre punti dai rosa. Nella passata stagione il Bari al giro di boa aveva solo due punti in più dei rosa e guadagnò la promozione con 78 punti, per i rosa adesso è vietato sbagliare ed è giunto il momento di scacciare definitivamente i fantasmi del passato. 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *