PALAZZO DE SETA

Collaborazione con Ance
e nuova maglia, parla Mirri

Collaborazione con Ance e nuova maglia, parla Mirri



Il presidente del Palermo Dario Mirri, intervenuto dalla presentazione del nuovo shoulder sponsor dal palazzo De Seta, ha parlato della nuova sponsorship con Ance e dà nuovi aggiornamenti in merito all'uscita della maglia rosanero votata dai tifosi:

 

«La soddisfazione è che ci sono state tante persone dietro questa decisione e che hanno condiviso la scelta di collaborare con Ance. Fare sinergia a Palermo non è cosa comune, io sono palermitano e morirò palermitano, sono convinto che stare insieme e fare sinergia è una delle cose più difficile a livello culturale. L'invidia è tipica nel mondo palermitano, e a livello culturale per noi è ancora un limite. Al di là dell'impegno economico quello di ogni è un segno unico, segno concreto di quello che ho sempre creduto ovvero che possiamo stringerci fra di noi e fare rete. Quella di oggi vuole essere una condivisione di progetti e difficoltà comuni. Il Palermo vuole basare il suo sviluppo sulla trasparenza così come fa Ance». 

 

STADIO E CENTRO SPORTIVO

«Palermo è una città difficile per produrre, probabilmente per questa atavica attesa di qualcosa. Chi vuole fare va in senso opposto rispetto al pensiero comune. Fare qualcosa di diverso o prendere anche spunto da cose che hanno fatto altri a Palermo non è facile, ma vogliamo portare aria di cambiamento. Una ristrutturazione dello stadio o la costruzione del centro sportivo non è un qualcosa che arricchisce soltanto il Palermo ma tutta la città. A Palermo si costruisce poco, ci sono certo tante difficoltà economiche ma quelle burocratiche sono ancora peggio». 

 

NUOVE MAGLIE

«Abbiamo avuto certezza direttamente da Kappa che entro dicembre arriverà la nuova maglia rosa, non posso dire ancora il giorno preciso. Non c'è stato nessun ritardo, anzi c'è stato addirittura un anticipo. Se pensate al Bari l'anno scorso ha presentato la nuova maglia a marzo, ringrazio Robe di Kappa che ci ha permesso di anticipare così tanto i tempi». 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *