È STATO MA SE...

Il silenzio che
fa rumore

Il silenzio che fa rumore



 

È stato ma se

Quante volte nella vita ci siamo fatti questa domanda?

Doveva essere la partita che avrebbe permesso al Palermo di allungare rispetto alle inseguitrici, il classico “segnale al campionato”, il match in cui far capire alle avversarie che la serie B ha e avrà un solo padrone, il

Palermo. Così non è stato: il risultato finale di 1-1 fotografa perfettamente i novanta minuti di rimpianti del Barbera.

Che il pomeriggio rosanero non lasciasse presagire nulla di allegro, lo si è intuito al calcio di inizio quando la Favorita appariva una mesta cattedrale nel deserto e i 5.700 circa spettatori apparivano come minuscoli

atomi da individuare nel nulla cosmico.

Nella solitudine generale dello stadio, in tribuna autorità, era presente la delegazione inglese che attualmente, però, non riscalda il cuore del tifoso.

 

A pensarci bene si fa fatica a comprendere il motivo per cui il popolo palermitano continua a disertare in siffatto modo quello che storicamente si è eretto a tempio laico in cui professare il culto della città.

Sarebbero tanti gli interrogativi da porsi per capire il motivo per cui il popolo non risponde, rimanendo in disparte, quasi a voler palesare il suo dissenso: il silenzio che fa rumore. Ossimoro reale.

Roberto Stellone alla vigilia aveva fatto un appello alla gente chiedendo quella vicinanza fondamentale per qualsiasi squadra che sogna di tornare in alto, immaginiamo per il Palermo che grazie all’amore viscerale e alla

corrispondenza di amorosi sensi con il suo pubblico ha scritto la storia.

Lo stesso tecnico ieri - a margine del match - ha ripreso l’argomento sulla carente presenza di pubblico con un rassegnato: «Questa squadra sta facendo il massimo e meriterebbe una cornice di pubblico diversa. Ma se la

gente non vuole venire non posso certo obbligarla io». Chiaro, diretto e puntuale com’è nel suo stile.

 

L’undici rosanero ha interpretato la gara come da protocollo, svolgendo quello che doveva per portare a casa i tre punti. Ma è mancato quel qualcosa in più, quella minima particella che nella vita come nello sport spesso

traccia quel filo sottile tra «è stato» o «sarebbe potuto essere». Chissà forse con il Renzo Barbera colmo sarebbe andata diversamente: di certo la minima particella mancante al Palermo è il suo amato pubblico.

Spero che la gente torni presto a popolare e colorare lo stadio, perché sarebbe un peccato a maggio pensare che sarebbe potuto essere e non è stato.

 

IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM!


 

 

 

ALTRI ARTICOLI

 

• TUTTAPPOSTO VAI TRANQUILLO

 

• PATRON ROSANERO, SE È DONNA SI CHIAMERÀ FUTURA

 

• CASO FROSINONE, IL PALERMO PRESENTA UN NUOVO RICORSO

 

• «IL PALERMO RISCHIA IL BARATRO». SERVONO SOLDI ENTRO GENNAIO

 

• PALERMO, CHI È DEAN HOLDSWORTH, IL NUOVO CONSULENTE DI RICHARDSON

 

• PALERMO, HOLDSWORTH PRENDE IL POSTO DI DAVID PLATT






27 commenti

  1. Salvatore 298 giorni fa

    Rubini, il fatto che questo sito si chiami come si chiami non significa che dobbiamo pensarla tutti allo stesso modo. Pensare che occorre andare sempre e comunque allo stadio io lo trovo sbagliato. Questo significa essere tifoso? Io lo trovo limitante, dannoso e non vi da il diritto di un bel niente rispetto a chi decide di non andare se non gli piace cosa viene proposto. Il calcio è e deve essere solo un passatempo. Andare sempre e comunque fa credere a chi il calcio lo sta rovinando di poter fare ogni cosa e trasformalo in mera speculazione, certi che avranno sempre gente che li segue.

  2. vecchia guardia 299 giorni fa

    siete troppo ossessionati dal padrone e dal calcio business ed avete perso di vista il calcio sport, un problema che riguarda tutti, da dirigenti a giocatori a tifosi e a giornalisti. Non c'e' futuro in un calcio cosi' concepito, basta leggersi anche la bella intervista a Zeman che avete pubblicato oggi....io da tifoso continuero' a concentrarmi soltanto su quanto succede in campo e a sostenere la maglia, anche se a volte e' veramente dura con tutto quello che la circonda.....FORZA PALERMO E VIVA IL CALCIO SPORT!

  3. Massimo 300 giorni fa

    Se qualcuno non dicesse il Palermo è mio e ne faccio quello che voglio. Non dicesse, non me ne fotte un ca**o del Palermo. Se non fosse così saremmo tutti allo stadio. Lui (ovviamente maurizio zamparini) è causa di tutto, anche con questa cessione fantasma...

  4. Rubini 300 giorni fa

    @Salvatore. ‘Forza Palermo’ è il nome di questo sito. Titolo che non ammette quindi fraintendimenti; l’oggetto, Il tema, le argomentazioni, riguardano il Palermo, anzi il tifo (Forza!) per il Palermo. Il resto, famiglia, figli, religioni, temi senz’altro importanti, ma qui da considerarsi OT, ovvero estranei. Ne sono rimasti pochissimi, di siti rosanero. Si può parlare di stentata sopravvivenza, in linea con quanto accade sugli spalti del Barbera.

  5. Rubini 300 giorni fa

    Incredibile @Montevano! Addirittura arriva a chiedere anzi a pretendere, per me, una rimozione definitiva! È proprio un bel democratico, questo signor Montevano. Grezzo nei modi, sciatto e incerto nella scrittura, ma di sicuro un gran democratico!

  6. Salvatore 300 giorni fa

    Andare allo stadio ad ogni costo? Mica è scritto nel vangelo? Voi parlate di fede, ma la fede e le cose serie sono altra cosa rispetto a ciò che è e dovrebbe essere solo un gioco, uno svago. Bisognerebbe piuttosto ad ogni costo vivere onestamente, amare la propria famiglia, i propri figli, rispettare il prossimo ecc.. lo stadio è l'ultima cosa. Se uno spettacolo non mi piace, non mi aggrada e se non mi piace come viene condotto o gestito, ho il diritto di svagarmi altrove. Senza fare danni in giro, senza incendiare auto o distruggere gli spalti ecc... In questo io Palermo la trovo al top

  7. montesano marcello 301 giorni fa

    Gentile Redazione, questo sito ha la vocazione di valorizzare le risorse locali; perché consentite a questo individuo, rubini, di denigrare incessantemente Palermo e i palermitani ? Costui gode a provocare e denigrare.

  8. noitifosidelpalermo.jimdo.com 301 giorni fa

    Sono d'accordo con Paolo, se si abbassano i prezzi la gente ci va allo stadio. E a gennaio serve qualche rinforzo per dimostrare ai tifosi che la società ha cambiato passo.

  9. Totuccione 301 giorni fa

    Il Palermo ha, pochi tifosi putruppo

  10. Rubini 301 giorni fa

    @Montesanto. Cosa vuoi, ma soprattutto chi sei? AhAhAhAh vai tu nei siti catanesi o altrove, ovunque avresti qualcosa da imparare. Mente candida.

  11. Rubini 301 giorni fa

    ‘Sottosviluppati’? Non so, ma le classifiche, sulla vivibilità, questo affermano. Palermo agli ultimi posti, tra le principali province italiane, in tutti i settori presi in esame, ‘sviluppo’ compreso. Insomma, Palermo è anche la città dove i maggiori produttori di rifiuti ( a munnizza), i ristoranti, non pagano la tassa sui rifiuti. Per meglio dire la paga solo un ristoratore su dieci, 10 su 100. Pensateci, prima di prenotare il vostro tavolo. È una questione di ‘decoro e di dignità’.

  12. montesano marcello 301 giorni fa

    Rubino, ci stai disgustando col tuo astio contro i palermitani. Vattene nei siti catanesi. VAI VIA.

  13. Paolo 301 giorni fa

    E' tutta una questione economica, alla gente gli pare troppo spendere 10 euro per la curva. L'anno scorso hanno messo le curve a 2 euro e allo stadio c'erano 15 mila spettatori

  14. Daniele 301 giorni fa

    @Auguri noi abbiamo dignità e decoro, a cacania si venderebbero le madri per andare in B, non facciamo paragoni demenziali.

  15. Auguri 301 giorni fa

    Ma insomma, a Catania non sono una fiumana allo stadio. Hanno più abbonati, vanno in media 4/5 mila, occasionalmente si sono presentati in 10/11 mila che in uno stadio meno capiente rendono. Hanno una conduzione societaria deficitaria ma più lineare e sono più inclini alla accettazione alcuni, alla autoreferenzialità aprioristica, altri. Noi non siamo paragonabili perché semplicemente non siamo. Ieri eravamo non più di 2000, cioè in proporzione, nessuno.

  16. Rubini 301 giorni fa

    Ricordo bene l’esodo dei catanesi, verso Roma, per gli spareggi per la Serie A. Anche se son passati molti anni. Solo 500 tifosi rosanero, al seguito, a Frosinone. La squadra, la maglia, lasciata sola. Vergogna imperitura.

  17. Rubini 301 giorni fa

    Tutti abbonati il primo anno, meno della metà al terzo, nonostante due campionati eccellenti. 45 mila a Roma, meno della metà a Palermo, qualche mese dopo, per la ‘rivincita’, Palermo Inter 4 a 3. Faccioli e strisciati, occasionali, lo dimostrano anche partite come quella della salvezza (annunciata) contro il Verona, stadio stracolmo e alla fine fuochi d’artificio. Come i play off sei mesi fa. Onore al Catania.

  18. Palermolibera 301 giorni fa

    Che questa squadra poi meriti il grande pubblico é tutto da dimostrare, sulla base di che? Del gioco sicuramente no avrà vinto, lo dice il primato attuale ma non convinto... Questo Palermo é il bel gioco sono come due sconosciuti che nn si incontrano mai... Lo spettacolo rimane deprimente, E non é neanche vero che in questa categoria non Si possa fare di meglio... Ho intravisto sia il Lecce che il Brescia e sinceramente divertono e appassionano pure

  19. Marcelo 301 giorni fa

    La colpa è soprattutto fi voi giornalisti.Sono due settimane che continuate a disfare avendo dubbi sui nuovi proprietari,il padrone è ancora Zamparini, la procura continua ,soldi non ce ne sono,è tutta una farsaSono due settimane che non parlate di calcio anzi solo il giorno prima la partita di cartello,o sbaglio.Che campagna mediatica avete fatto per invogliare la gente ad andare allo stadio?Ponetevi voi la domanda.Avete fatto solo disfattismo a causa o a favore di Chi?Buona serata e forza Palermo

  20. Nicotera Mario 301 giorni fa

    Io ci sarei anche andato, perché lo stadio mi diverte sempre, perché mi piace il calcio e perché la mia squadra prima in classifica va onorata con la presenza. Ma c'era freddo.

  21. Michele 301 giorni fa

    E' allucinante leggere che si fatica a capire perché la gente diserta lo stadio. Io invece fatico a comprendere com'è che ancora possano esserci quelli come l'autore del'articolo, fanno finta di nulla e che tutto va bene. Evidentemente i numeri di presenze allo stadio dimostrano che la gente non è più disposta a farsi prendere per i fondelli dal tizio e dai giornalisti che gli danno voce. Condivido in toto @Aquilotto e @blackmamba

  22. Funk 301 giorni fa

    U film fu un flop x critica e pubblico,tuttavia preparatevi pu pruossimu con attori migliori.Si un fumieri sor Maurizio

  23. Aquilotto 301 giorni fa

    SEMPRE PER RISPONDERE ALL'AUTORE DI QUESTO ARICOLO CHE DICE DI SPERARE CHE LA GENTE TORNI A RIEMPIRE GLI SPALTI DEL BARBERA , IO SE FOSSI GIORNALISTA, SCRIVEREI SPERO CHE AL PIÙ PRESTO NON SENTIREMO PIÙ PARLARE DI zamparini ,IN MODO CHE LO STADIO POSSA TORNARE AD ESSERE PIENO , ED AGGIUNGO CHE SE ESSERE PROMOSSI IN SERIE A E TORNARE AD AVERE I QUARANTA MILIONI DI EURO DI DIRITTI TELEVISIVI DOVESSE DARE FORZA AL FRIULANO , PER RESTARE AL COMANDO ALLORA MI AUGURO CHE LA SUA ZAMPARINESSE FACCIA LA STESSA FINE DELLA PASSATA STAGIONE

  24. Funk 301 giorni fa

    Il tifoso ha capito che il Palermo sarà ceduto dopo che la natura farà il suo corso perche' il demone non lo venderà mai, altra ipotesi è u fallimientu quasi da augurarsi x far rinascere di nuovo il Palermo il prima possibile

  25. Aquilotto 301 giorni fa

    IO TORNERÒ SOLO QUANDO NON CI SARÀ PIÙ LA PUZZA DEL FRIULANO CHE HA FRANTUMATO LA PASSIONE DELLA MAGGIORANZA DEI TIFOSI DEL PALERMO Sarebbero tanti gli interrogativi da porsi per capire il motivo per cui il popolo non risponde, rimanendo in disparte, quasi a voler palesare il suo dissenso: il silenzio che fa RUMORE . NON SONO TANTI GLI INTERROGATIVI CARO FRANCESCO LUPO , MA LA RISPOSTA È SOLA UNA , IL BARBERA TORNERÀ A RIEMPIRSI SOLO QUANDO CI SARÀ LA CERTEZZA CHE zamparini NON AVRÀ PIÙ NIENTE A CHE FARÀ CON IL PALERMO ,IN MIGLIAIA TORNEREMO AD URLARE PIÙ DI PRIMA INCITANDO I ROSANERO

  26. Blackmamba 301 giorni fa

    Il mio plauso a tutti quei tifosi che avrebbero voglia di vedere una partita e celebrarla con una vittoria, ma pur soffrendone hanno la forza di non andare al Barbera, consapevoli che questo sarebbe un supporto sia economico che di immagine, verso un GRANDE MISTIFICATORE che ci tratta da sottosviluppati con PATETICHE messe in scena a cui per fortuna tranne qualche ingenuo non crede più nessuno.

  27. Pink 301 giorni fa

    È giusto che in democrazia ognuno di noi faccia quello che si sente di fare, ma se voi giornalisti dicesse che la squadra è una cosa che appartiene a tutti, perché i dirigenti, i presidenti, giocatori e allenatori passano ma i colori la squadra intesa come Palermo squadra di calcio resta. Zamparini, Ferrara e Polizzi, Matta e Schillaci passano, ed ho nominato chi c'ha dato gioie e dolori. Io sarò sempre allo stadio perché mi interessa del Palermo calcio inteso come squadra che sta giocando il campionato.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *