OFFERTA

Palermo-Azionariato, eppure
qualcosa si muove

Palermo-Azionariato, eppure qualcosa si muove



Ci si aspettava di più. E’ stato questo il pensiero frequente andando a vedere quali sono state le offerte pervenute alla società rosanero per quanto concerne l’azionariato popolare. Nella fattispecie sono stati Amici Rosanero e Palermo Football Club a porre in essere la loro proposta, termine ultimo il 31 ottobre.

Come comunicato dalla società di Viale del Fante sarà oggi il giorno in cui tali richieste saranno vagliate e studiate.

Mentre Amici Rosanero ha reso note le cifre della propria offerta: 68 mila e 350 euro raccolti e 452 adesioni, Palermo Football Club ha preferito non comunicare né adesioni né cifra ricavata.

 

Ci si aspettava di più, dicevamo. Eppure qualcosa si muove: se facessimo prevalere la parte pessimista potremmo continuare a pensarla così, soffermandoci su quello in più che poteva anzi doveva essere e non è, piuttosto di apprezzare lo sforzo di chi, nonostante le difficoltà e il periodo storico, sta provando a mettersi in gioco e dare un contributo concreto alla nuova realtà societaria.

Nel gioco delle prospettive, del bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto, ci piace provare a sottolineare sempre il lato positivo della cosa. Ok le cifre sembrano lontane rispetto agli obiettivi prefissati ma è pur sempre un importante punto di partenza.

 

In attesa della decisione societaria va lodato l’impegno e la voglia di chi per il Palermo ha deciso di rischare, poi che ci si aspettasse di più è pacifico. In alcuni momenti però bisogna saper andare oltre le proprie aspettative e vedere quello che accade.

Intanto attendiamo e vediamo quale sarà la decisione di Viale del Fante: il gruppo che entrerà in società avrà comunque il 10% del diritto di voto, come stabilito dallo statuto. E' questo rappresenta già qualcosa di diverso, di nuovo rispetto al passato e basta per vedere il tutto da una prospettiva di leggero ottimismo. E' solo l'inizio, il punto da cui ripartire.






23 commenti

  1. Emanuele 8 giorni fa

    La verità, lasciatemelo dire, è che molti siciliani sono malati di pezzentismo. Quando vogliono evitare una spesa piangono miseria, quando invece vogliono fare un acquisto le ristrettezze economiche (vere o presunte) vengono dimenticate. Ecco, è soprattutto questo pezzentismo che fa capire perché è stata raccolta una cifra tanto misera. L'area urbana di Palermo, conprensiva dei comunicchi confinanti che sono ormai diventati, di fatto, periferie del capoluogo, conta circa 850mila persone. È incredibile che non sia stato possibile raccogliere almeno 200mila euro.

  2. Totuccione 11 giorni fa

    riscussi i ru liri....

  3. Maluchiffari 12 giorni fa

    Anch'io ho aderito al gruppo dei 452. Sono d'accordo con Isata. Vale come gesto di partecipazione e di amore per i colori.

  4. stadio 12 giorni fa

    Cosi si possono comprare le bibite allo stadio.

  5. Chi non salta è Zamparini 12 giorni fa

    Colgo l’occasione per ribadire che definire Mirriese L’ SSD Palermo è ormai cronica attitudine provocatoria di chi ha fatto della propria deriva nichilista il marchio di fabbrica del suo pensiero che denota uno scarso spessore ideale e morale. Sintetizzando....un troll!

  6. Rubini 12 giorni fa

    @Isata. Sì, difendevo Zamparini. Per meglio dire, difendevo il Palermo di Zamparini, avendo intuito il 'dopo'. 'Il replicante', con una striscia rosa. A Mondello c'è un (ex) bar che cattura la vista, un quarto della piazza, un locale che ricordo molto affollato prima delle partite. Chiuso da tempo, ora circondato da una rete metallica, a difesa degli spazi antistanti. Da ritrovo a negazione di ritrovo. Di fronte c'è un piccolo bar, omonimo, tre tavolini. Basta però dare le spalle alla piazza, sedersi in faccia al mare, ordinare un caffè e tutto torna come prima.

  7. Isatacuracaticachi 12 giorni fa

    @Alessandro so bene che c'è gente che non ha nemmeno i soldi per mamgiare purtroppo, ma in una città come Palermo non riuscire ad accucchiare un migliaio di persone pronte a sostenere la propria città/squadra è paradossale, considerando che poi c'è un mare di gente che fa la fila per comprare il nuovo smartphone del momento...ok ognuno fa quel che crede con i propri soldi ma non mi venite a raccontare la solita storiella del non ho soldi da buttare perché di soldi se ne buttano un bordello per minchiate

  8. Isatacuracaticachi 12 giorni fa

    Rubini speriamo si riesca a fare qualcosa di buono magari con il tempo che come dice lei è galantuomo...io al contrario di tutti gli altri utenti in lei ho sempre visto un uomo innamorato del Palermo e capivo il perché della sua difesa a spada tratta nei confronti di Zamparini...ora sinceramente non la capisco più anche se ultimamente la vedo un po più smorzato...FORZA PALERMO SEMPRE

  9. Alessandro 12 giorni fa

    Ma scusate, sapete quanti padri di famiglia non hanno sti soldi da donare, sapete quanti fanno con sacrificio l'abbonamento allo stadio o alla paytv, sapete che abbonarsi in tv o stadio e un gesto di attaccamento alla maglia?, sapete che se fanno lo stesso tipo di cosa a Milano Torino Roma o Napoli non so neanche se accucchiano sti 100mila euro? Ripeto complimenti a chi ha donato perché aveva sti soldi in più per darli al palermo, ribadisco e stata organizzata male sta cosa, son sicuro che se la società stessa organizzava la cosa si sarebbero raccolti molti più soldi

  10. Totuccione 12 giorni fa

    riscussi i ru liri.....

  11. Aggregazione galattica lame rotanti 12 giorni fa

    Complimenti a Isatacuracaticachi e a Nino Giordano anche da parte mia. Benché non abbia intenzione di sostenere la Mirriese, trovo che il gesto di partecipare all'azionariato senza contropartite rilevanti sia nobile e generoso!

  12. Isatacuracaticachi 12 giorni fa

    @NINO GIORDANO ESATTO

  13. Rubini 12 giorni fa

    Bravo @isata. Il tempo è galantuomo e severo ma giusto selezionatore.

  14. NINO GIORDANO 12 giorni fa

    Faccio parte dei 452 che hanno aderito. Non l'ho fatto per avere dei benefici o per investimento. È solo un atto di amore per la mia squadra. I soldi che davo per l'abbonamento al Palermo diZamparini le ho dati al nuovo Palermo come piccolo contributo per la rinascita. Tutto il.resto sono solo chiacchiere.

  15. Isatacuracaticachi 12 giorni fa

    @Alessandro lascia stare non perdere la civiltà...io sono deluso non perché non si è arrivati all'obbiettivo del milione e mezzo (sarebbe stato follia anche solo sperarlo) ma che in una città di 750 mila anime non si arriva nemmeno a 1000 che voglio partecipare a qualcosa di unico mi pare assurdo...il parma in D ha fatto numeri superiori (non siamo mica l'unica società ad avere pensato ad una cosa de genere) e a parma sono poco più di 190 mila...detto questo sono comunque contento per quello che ho pensato e fatto insieme ad gli altri 451.

  16. Alessandro 12 giorni fa

    Quando leggo che siete rimasti delusi, perdo tutta la civiltà che fa parte della mia persona, 11mila abbonati, 20mila q partita in serie d ripeto in d!!!!, cosa si può rimproverare ad una grandissima piazza come Palermo? Poi faccio notare che questi 68mila più come minimo 30mila raccolti da pfc.. Sono 100mila euro di donazioni, ripeto donazioni, e di cosa c***o vi lamentate, se mirri aprisse alla vendita libera di quote societarie allora vedrete il boom, non esiste da nessuna parte che i presidenti chiedono quotazioni ai tifosi, quindi quando parlate di palermo come tifo è passione per favore

  17. Rubini 12 giorni fa

    Bravo Isata! E complimenti! L'unico, tra i presenti, ad aderire. Ed è sintomatico che lo sia un (vero) tifoso sempre attaccato dagli Anti, con deliri e idiozie (del piffero!), con nomignoli infantili del tipo 'licchino' etc.ect. Il tempo è galantuomo! Onore ai veri tifosi! No a troll e banderuole!!

  18. Isatacuracaticachi 12 giorni fa

    Orgoglioso di far parte dei pochissimi che hanno aderito all'iniziativa...su cosa si otterrà non mi interessa nulla (si parla di carte con alcuni benefit) io come tutti quelli che hanno partecipato lo abbiamo fatto come atto d'amore verso la squadra e la città perché questi soldi sarebbero (sono) dovuti servire per la costruzione della casa della Palermo sportiva...purtroppo sono davvero pochi e sono un po deluso, abbiamo perso l'ennesima occasione per fare parte di qualcosa di unico...vedremo cosa succederà!! SEMPRE FORZA PALERMO

  19. Totuccione 12 giorni fa

    riscussi i ru liri....

  20. Rubini 12 giorni fa

    Bisogna poi riconoscere il buon lavoro fatto dai due Comitati. Pazienza, promozione e raccolta. Per nulla facile in una Città dal basso reddito medio pro capite (agli ultimi posti della classifica nazionale anche per quanto riguarda 'cultura e tempo libero'). E con un prodotto di difficile valutazione se non con valori puramente affettivi, cioè cuore, amore etc. Le quotazioni dei titoli calcistici, in Italia, son come i cartelli stradali triangolari con punto esclamativo. Pericolo, meglio stare lontani. Persino dalla Juventus, peggiore perfomance sul FTSE MIB, dopo l'annuncio dell' A.C.

  21. Fabio 12 giorni fa

    L'azionariato popolare funziona se vendi quote ai piccoli imprenditori...mi aspetto qualcosa in tal senso da di piazza in America. Non si è capito cosa si ottiene partecipando..

  22. chi non salta è zamparini 12 giorni fa

    Appunto. Chi l'ha detto che finisce qui! quanta dietrologia su 'a Palermo non può funzionare' 'nel calcio contano solo i capitali ingenti' ecc. ecc. E' comunque un bel segnale di aria nuova. Su cui lavorare, con finalità e prospettive diverse. A dispetto di tutti i vedovi e di tutti i nichilisti. Al tempo dell'indagato un'iniziativa del genere avrebbe raccolto solo 150 euro. So pure di chi. A proposito, molto presto, ogni commento sull'indagato diventerà apologia di reato. Altro che Mirriese

  23. Rubini 12 giorni fa

    Qualcosa si muove, ma l'obiettivo è stato del tutto mancato, perché troppo ambizioso. C'era un minimo da raggiungere, ovvero 1milione e mezzo di Euro, non si è raccolto neanche il 10 per cento di tale cifra. Non so cosa possa decidere 'Via del Fante', ma non può che riconoscere il fallimento del progetto ed adeguarsi. D'altronde anche sulla Borsa Italiana una volta c'erano dei quantitativi minimi per l'acquisto, ora è possibile acquistare anche una sola azione. Una sola azione Telecom, per esempio, spendendo 0,52 Euro circa.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *