VERSO IL BANDO

Nuovo Palermo: spunta Dragotto
tra i pretendenti

Nuovo Palermo: spunta Dragotto tra i pretendenti



 

Nell'articolo di Valerio Tripi su Repubblica di oggi si parla di un nuovo pretendente alla corsa per formare il nuovo Palermo. Oggi è atteso il giudizio della Covisoc sulle domande d'iscrizione delle squadre e per il Palermo sono davvero misere le speranze di avere un giudizio positivo. 

 

Con la mancata iscrizione ci sarà il bando e con Mirri, Di Piazza e Ferrero si unirà anche l'imprenditore palermitano Tommaso Dragotto, il quale ha dichiarato, proprio alla nostra redazione, di essere disposto a scendere in campo insieme ad altri imprenditori locali formando una cordata (clicca qui per leggere l'intervista a Dragotto). 

 

Intanto, riporta sempre Repubblica, è scoppiato un botta e risposta dovuto proprio alle dichiarazioni di Dragotto che hanno scatenato la reazione di Salvatore Tuttolomondo, il quale ha annunciato (sempre alla nostra redazione, clicca qui) una denuncia per diffamazione ai danni dell'imprenditore palermitano. Così la contro risposta di Dragotto: "Mi denunci pure, così potrà dimostrare che le mie parole non corrispondono al vero" (clicca qui per leggere l'intervista integrale in esclusiva aì nostri microfoni). 

 

L'epilogo per l'iscrizione sembra essere scontata, ma la corsa al bando pubblico per prendere il Palermo sembra tutt'altro che scontata. 


IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM


 

ALTRI ARTICOLI

 

PALERMO, VIDEOMESSAGGIO DI TUTTOLOMONDO

 

Organigramma: ci sono ancora Foschi e la De Angeli

 

PALERMO, ECCO IL NUOVO CONSIGLIO D'AMMINISTRAZIONE

 

 

«Voglio il Palermo, in 4 anni posso riportarlo in Serie A»

 

 

Dragotto risponde: Tuttolomondo? Mi denunci pure

 

 

ULTIM'ORA: TUTTOLOMONDO DENUNCIA DRAGOTTO

 

 

Nuovo Palermo, Dragotto si fa avanti






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *