LE SENSAZIONI

Notte dei Campioni. L'attesa
dei protagonisti

Notte dei Campioni. L'attesa dei protagonisti



Manca poco alla Notte dei Campioni e Il Giornale di Sicilia stamane in edicola ha raccolto le sensazioni di alcuni protagonisti a poche ore dall’evento.

 

Così Francesco Galeoto.

«Sarà bello rivedere entusiasmo allo stadio, sarà una grande festa. Sono contento per tutti quelli che si sono abbonati, è il segno che i veri tifosi non guardano la categoria ma pensano alla maglia. Aspetto con ansia l’ingresso in campo».

 

Non potrà mancare di certo Massimiliano Cappioli.

«Non vedo l’ora di essere al Barbera. Ci sono tanti ricordi nei due anni che ho vissuto lì: dal gol contro il Catania a quello contro il Savoia, passando per la promozione. Ho dato tanto a Palermo e i tifosi hanno dato tanto a me».

 

E ancora Cristian Zaccardo

«Mi fa piacere tornare ed abbracciare ex compagni. Fortunatamente ho vissuto degli anni straordinari, ho ricordi bellissimi, i tifosi erano il dodicesimo uomo in campo. Speriamo che questo possa trascinare la squadra a vincere il campionato».

 

Ci sarà anche Gianluca Berti ex portiere rosanero e attuale direttore generale della Carrarese.

«L’emozione di tornare è sempre grande, ogni volta qualcosa di indescrivibile. Mi auguro che la gente, dopo tutto quello che è successo, possa riavvicinarsi. Spero che questa partita possa essere di buon auspicio per trionfare in Serie D».

 

L’ex attaccante rosanero Santino Nuccio pur di esserci ha rinunciato alla vacanza.

«Ho disdetto una vacanza per poterci essere. La partita contro l’Atletico Mineiro è stato il giorno più bello della mia carriera calcistica, se ci penso mi vengono i brividi. Ora è una nuova rinascita, speriamo che il Palermo torni dove merita».






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *