AI NOSTRI MICROFONI

«Non vedo l'ora di arrivare a
Palermo». Parla Cappioli

«Non vedo l'ora di arrivare a Palermo» Parla Cappioli



Mentre la squadra continua a faticare in quel di Petralia Sottana la società lavora sul mercato per completare nel migliore dei modi la rosa a disposizione del tecnico Rosario Pergolizzi.

Tra le tante iniziative di questo inizio stagione varate dalla nuova dirigenza firmata Dario Mirri, la più suggestiva sarà giorno 26 quando lo stadio Barbera ospiterà la notte dei campioni: le vecchie glorie rosanero sfideranno l'attuale squadra.

 

All'appuntamento non poteva di certo mancare uno degli ex più amati dal popolo rosanero, Massimiliano Cappioli. L'ex fantasista rosanero - oltre a parlare dell'attualità - ha confermato la sua presenza ai nostri microfoni.

 

Il Renzo Barbera è sempre stato un bellissimo stadio. Sarà emozionante calcare di nuovo quel terreno di gioco

 

Sugli ultimi mesi.

«Un epilogo sportivamente drammatico. Sin da quando sono arrivato io, negli anni della serie C, sono stati fatti tanti sacrifici per il Palermo: vederlo adesso in serie D dispiace, è stravolgente. Mi è dispiaciuto tantissimo per quanto accaduto».

 

Come si vince la D?

«Serve sacrificarsi perché sarà certamente un campionato difficile con squadre di qualità che cercheranno di fare il salto, quindi per il Palermo non sarà facile.

Bisogna avere concentrazione e determinazione durante tutto l’anno per raggiungere l’obiettivo finale».

 

Infine la felicità per il ritorno.

«Sono felice di tornare a Palermo e non vedo l’ora di arrivare. Spero che allo stadio venga tanta gente e di ritrovare vecchi amici.

Ci vediamo lunedì sera».

 






1 commento

  1. GINO 58 giorni fa

    Ma per una Città come Palermo , non vi sembrano pochi tremila tessere ?

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *